LAVORO – Formazione: Come risolvere i problemi e prendere...

CRISI – La risposta? Anche responsabilità sociale d’impresa e...

15 marzo 2013 Comments (0) News

LAVORO – Indennità di disoccupazione: Inps fornisce istruzioni contabili su Aspi e mini Aspi

La circolare Inps n. 36, del 14 marzo 2013, fornisce istruzioni contabili a seguito di quanto disciplinato dell’art. 3, comma 17, della legge n. 92/2013 che, in via sperimentale per il periodo 2013-2015, riconosce l’erogazione della indennita di disoccupazione collegata all’Aspi ai lavoratori sospesi per crisi aziendali o occupazionali che siano in possesso di particolari requisiti assicurativi e contributivi, a condizione che ci sia un intervento integrativo pari almeno al 20% dell’indennita stessa a carico dei fondi bilaterali o di solidarieta. In attesa di nuovi indirizzi ministeriali, la circolare richiama le norme regolamentari contenute nel decreto interministeriale n. 46441, del 19 maggio 2009.

Il sostegno riguarda i lavoratori non coperti da cig, con contratti a tempo indeterminato e determinato, nonche i dipendenti di imprese artigiane dell’indotto e gli apprendisti con rapporto di lavoro sospeso. Necessario, per beneficiare della prestazione, essere in possesso di due anni di assicurazione contro la disoccupazione e un anno di contribuzione (contributi Ds e/o Aspi) nel biennio precedente l’inizio del periodo di sospensione.

Sempre in materia di Aspi, l’Istituto – con la circolare n. 37, del 14 marzo 2013 – analizza le modifiche ed integrazioni introdotte dalla legge di stabilita 2013 ( la n. 228/2012). Nello specifico si precisa che la durata della prestazione Aspi, peri lavoratori di eta inferiore ai cinquantacinque anni, e pari ad un massimo di 12 mesi; per i lavoratori di eta pari o superiore ai cinquantacinque anni, l’indennita e corrisposta per un periodo massimo di 18 mesi.

L’indennita di disoccupazione mini-Aspi e corrisposta mensilmente per un numero di settimane pari alla meta delle settimane di contribuzione nei dodici mesi precedenti la data di cessazione del rapporto di lavoro e che, ai fini della durata, non sono computati i periodi contributivi che hanno gia dato luogo ad erogazione della prestazione. In caso di nuova occupazione con contratto di lavoro subordinato del soggetto assicurat percettore di indennita mini-Aspi, l’indennita e sospesa fino ad un massimo di cinque giorni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.