CRISI – Lavoro: Confesercenti, nel commercio non si riesce...

AMBIENTE – Ilva Taranto: non cassa integrazione ma contratti...

15 marzo 2013 Comments (0) News

LAVORO – Formazione: educatori nido, il 23 marzo due corsi in Molise (Pubblicità)

LA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ALL’ASILO NIDO

CAMPOBASSO-TERMOLI sabato 23 marzo 2013 ore 9.00-13.00

L’obiettivo di questo laboratorio e quello di avvicinare gestori di asili nido ed educatori alla programmazione didattica in un asilo nido. Uno dei momenti fondamentali della vita al nido e centrato sulla stesura della programmazione didattica, che e l’insieme degli strumenti e delle attivita utilizzate dalle educatrici per definire i percorsi formativi proposti ai bambini. I progetti didattici hanno lo scopo di raggiungere specifiche “finalita formative” e competenze cognitive. In un contesto come l’asilo nido, la programmazione didattica vuole essere un’opportunita in cui l’adulto ovvero l’educatore risponde oggettivamente, attraverso strumenti di verifica e di mediazione, ai bisogni del bambino.
Partendo dal presupposto che solo la pianificazione dei percorsi formativi consente di avvicinarsi in modo sostanziale ai processi di apprendimento del bambino, il laboratorio fornisce spunti per nuove tecniche di approccio e di supporto operativo alle attivita didattiche ed educative.

ARGOMENTI DEL CORSO:

Glossario dei termini

La Programmazione all’asilo nido: gli spazi e i tempi

Continuita verticale ed orizzontale

La Programmazione didattica

Unita e progetti didattici

Laboratorio operativo con esempio di traccia per progetti didattici

Discussione e conclusione

GIOCOMOVIMENTANDO AL NIDO E ALLA MATERNA

CAMPOBASSO-TERMOLI sabato 23 marzo 2013 ore 14.00-18.00

Nel corso si evidenzia come l’aspetto motorio e quello cognitivo siano strettamente legati nel bambino fin dai primissimi mesi di vita: il suo primo mezzo per sperimentare e conoscere l’ambiente che lo circonda e il corpo. In una prospettiva educativa e quindi necessario pensare e promuovere attivita che consentano al bambino di esprimere il suo desiderio di movimento nello spazio, che si enfatizza attraverso il vivere la quotidianita con i pari e con le educatrici.

Grazie alle relazioni e all’esplorazione il bambino passa da una condizione di dipendenza ad una di sempre maggiore autonomia, anche nell’espressione delle necessita, dei sentimenti e delle emozioni.

Molto utile per il suo bisogno d’essere padrone di se stesso e degli spazi che lo circondano el’abbinamento con la musica, che favorisce anche lo sviluppo del senso del ritmo. L’attivita motoria dell’uomo e influenzata da quelli che sono i suoi processo psichici e riflette il tipo di personalita di ciascun individuo. Quello che fa la psicomotricita e osservare, studiare ed educare l’attivita della psiche attraverso il movimento del corpo. Giocare, oltre ad esprimere la vita affettiva del piccolo, e un modo per sviluppare le sue capacita motorie, quelle sociali e quelle cognitive. Lo stesso vale anche per bambini particolarmente “energici” che hanno bisogno di imparare a convogliare le forze e a graduare la propria “aggressivita”, come spesso viene definita dagli adulti.

Si parte ad osservare i bambini giocare fin da piccoli: gia negli asili nido nei quali sono presenti educatrici allenate all’osservazione, e possibile notare i differenti atteggiamenti dei piccoli.

ARGOMENTI DEL CORSO:

La percezione e il movimento

Competenze percettive e motorie

Relazione del bambino con lo spazio, gli oggetti, le persone

La funzione simbolico-espressiva delle competenze motorie

Muoversi con la musica

INFO ISCRIZIONI: www.zeroseiplanet.comtel. 329.19.31.945

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.