ECOSOSTENIBILITA’-Consolato Britannico di Milano: The Green Room, edizione speciale...

ACQUA-Governo: domani a Roma gli Stati Generali delle #acquepulite”

23 marzo 2015 Comments Off on LAVORO-Compensi: più alti anche del 50% per i manager che conoscono l’inglese News

LAVORO-Compensi: più alti anche del 50% per i manager che conoscono l’inglese

Nella classifica English Proficiency Index (EF EPI), che mette a confronto il livello di conoscenza della lingua inglese in 60 paesi del mondo, l’Italia occupa soltanto la 32esima posizione, preceduta da paesi come l’Uruguay, il Vietnam e lo Sri Lanka.

Un dato confermato dall’analisi effettuata dalla società italiana di head hunting Technical Hunters su 900 candidati intervistati nell’arco del triennio 2011-2013, da cui emerge che soltanto il 50% degli italiani in cerca di lavoro conosce l’inglese in maniera fluente.

Tra coloro i quali dispongono di una conoscenza adeguata della lingua inglese, il 60% ricoprono ruoli manageriali, mentre il 40% sono impiegati.

Le competenze linguistiche dei manager italiani cambiano a seconda che i manager operino in grandi imprese o PMI. Nelle grandi imprese, normalmente i manager mostrano una conoscenza dell’inglese più ampia, legata al contatto continuo con il top management e con la casa madre o le consociate estere e alla necessità di sostenere riunioni, conferenze telefoniche e negoziati contrattuali in lingua.

Nelle PMI, invece la padronanza dell’inglese è appannaggio prevalentemente delle figure commerciali.

In termini di formazione, l’esigenza di un’ottima padronanza dell’inglese è percepita dalla quasi totalità dei manager: il 90% dei manager è infatti disposto a investire il proprio tempo per seguire corsi d’inglese e il 50% di questi è disponibile a investire di tasca propria per corsi o lezioni private.

Dal punto di vista retributivo, poi, l’indagine Technical Hunters rivela che i candidati con un livello elevato della lingua inglese possono ottenere compensi fino al 50% superiori rispetto ai propri pari.

I settori in cui è richiesto un livello d’inglese elevato sono soprattutto  il turismo, le telecomunicazioni, l’ingegneria, la consulenza aziendale e i media.

Technical Hunters, società di headhunting leader nella ricerca e selezione di personale specializzato, offre alle aziende soluzioni innovative e personalizzate per il reclutamento dei migliori talenti nell’ambito del middle e del top management in diversi settori: Engineering&Construction, Operation&Manufactoring, Information Technology e Digital, Healthcare&Pharma, Finance, Legal, Marketing&Communication e Technical Sales e Retail. La società occupa 30 consulenti e opera a livello nazionale e internazionale.

 

Comments are closed.