MADE IN ITALY – Imballaggi: un’idea anti-spreco di Rotoprint

GOVERNO – Cdm: convocato per le 14 di giovedì...

6 giugno 2012 Comments (0) News

LAVORO – Censis: preoccupati per il futuro, gli italiani pensano che il lavoro si trova con la raccomandazione e che la laurea non serve

Sono oltre 7,5 milioni i lavoratori che si dichiarano convinti che nel settore in cui sono occupati si perderanno posti di lavoro nei prossimi anni e uno su 4 ritiene che per lavorare sia piu importante trovare la cosiddetta ‘spinta’, cioe la raccomandazione. E’ quanto emerge dalla ricerca del Censis “Dove sta oggi la sovranita”.

Ridotta anche la fiducia degli italiani nell’istruzione: solo il 24% delle persone e convinto che i laureati trovino buoni lavori con buone remunerazioni e il 32% pensa che un laureato deve comunque passare un lungo periodo di ricerca dell’occupazione prima di trovare una buona collocazione. Il 25% degli italiani ritiene che per trovare lavoro siano piu importanti le raccomandazioni oppure avere attivita autonome di famiglia e addirittura il 18,4% e convinto che la laurea non serva a niente.

Uno scenario che per il futuro si presenta ancora peggiore: secondo la ricerca del Censis, il 62% degli intervistati dichiara che pensare a cosa sara la vita in Italia tra dieci anni gli provoca profonda preoccupazione e meno del 18% si dichiara incuriosito, mentre l’8,2% e indifferente e solo il 6% si sente caricato come di fronte a una sfida.

Forte la sensazione degli italiani di essere abbandonati dai canali di promozione sociale, che genera la paura di essere soli di fronte alle difficolta della vita. Vanno letti in questa prospettiva, secondo il Censis, i 340 suicidi in piu nel biennio 2009-2011 rispetto a quello precedente e l’aumento consistente della vendita di psicofarmaci.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.