PMI – Lazio: seminari IntFormatevi il 6 giugno a...

CRISI – Conti pubblici: Tremonti accelera tempi manovra già...

25 maggio 2011 Comments (0) News

LAVORO – Apprendistato: stop della Cgil al decreto

Stop dei sindacati alla riforma dell’apprendistato firmata dal ministro del Lavoro Maurizio Sacconi. A mettere i primi paletti e la Cgil che, in una lettera al ministro, elenca undici punti di dissenso “che rendono non condivisibile il decreto legislativo che si va profilando”. Primo punto: “non si riduce la durata dell’apprendistato professionalizzante che resta prevista fino a sei anni”, mentre manca una durata minima. Cosi come emerge evidente, fa presente la Cgil, “la contraddizione tra l’enfasi, mediatica soprattutto, sul carattere a tempo indeterminato del rapporto di apprendistato, e la mancanza di qualsiasi vincolo di stabilizzazione degli apprendisti che, assieme alla esclusione degli apprendisti dal computo per il raggiungimento delle soglie, conferma che si sia rimasti nella condizione di licenziabilita al termine del rapporto”. Inoltre non si fa “alcun riferimento ad ammortizzatori sociali” cosi come “nulla si dice” nei testi circa “misure da prendere per contrastare il cannibalismo verso il contratto di apprendistato di altre tipologie, come gli stage, tirocini e le collaborazioni”.

E ancora, secondo la Cgil, “nessuna attenzione viene posta al contrasto che si crea tra il contratto di inserimento e l’estensione dell’apprendistato ai lavoratori in mobilita”. Allo stesso tempo “non si e chiarita la facolta di svolgimento dell’apprendistato attraverso la somministrazione”. Nel mirino anche la riduzione della “formazione formale su tematiche trasversali da 40 ore per il primo anno a 24 ore per il secondo anno, per poi scomparire del tutto”, il “rinvio delle scelte ad ogni livello della contrattazione collettiva” e la “sottolineatura dell’apprendistato di primo livello a partire dai 15 anni”: una disposizione nei confronti della quale e nota la contrarieta della Cgil. ( Nella foto, Susanna Camusso, segretario confederale della Cgil)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.