RIFORME – Pareggio di bilancio: Corte dei conti, definire...

CRISI – Pmi: Fleres per crediti Pa anticipazione da...

26 ottobre 2011 Comments (0) News

LAVORO – Apprendistato: strda privilegiata per formare la manodopera qualificata

E’ di certo un’opportunita per contrastare il dramma della disoccupazione giovanile, la riforma dell’apprendistato, da poco entrata in vigore, con la quale si schiudono nuove speranze per i quasi 2 milioni di giovani in cerca di lavoro, una realta che ha fatto guadagnare all’Italia il primato negativo a livello europeo, con il tasso piu alto, 25,9%, a fronte del 15,7% della media Ue dei giovani inattivi.

“La riforma dell’apprendistato voluta dal ministro del Lavoro Maurizio Sacconi, e la misura del decreto Sviluppo sulla decontribuzione per gli apprendisti — ha commentato il presidente della Confartigianato Giorgio Guerrini — potranno contribuire a rilanciare questo contratto e a ridurre la distanza tra i giovani e il mercato del lavoro. Da un lato i ragazzi potranno trovare nuove strade per imparare una professione, dall’altro le imprese potranno formare la manodopera qualificata di cui hanno necessita”.

Come evidenzia l’organizzazione degli artigiani, all’Italia dei giovani disoccupati si affianca un Paese che invece di lavoratori ha veramente bisogno. E secondo la Confartigianato, l’apprendistato si conferma una strada privilegiata per avvicinare i giovani al mondo del lavoro. Oggi in Italia gli apprendisti sono oltre 530mila, e tra i giovani con lavoro dipendente, il 19,5% risulta occupato con questo tipo di contratto.

In particolare, evidenzia ancora il rapporto, l’artigianato e il settore con la maggiore vocazione all’utilizzo dell’apprendistato: 194.495 gli apprendisti occupati nelle aziende artigiane, il 31,6% del totale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.