COMMERCIO ESTERO – Usa: Polidori,Pmi italiane chiedono meno Stato...

LAVORO -Stress correlato: Inail, 500 casi riconosciuti su 4mila...

2 novembre 2011 Comments (0) News

LAVORO – Agricoltura: Coldiretti, estate 2011, 200mila giovani nei campi

Con la vendemmia di settembre sono almeno duecentomila i giovani che hanno trascorso l’estate 2011 a lavorare nei campi soprattutto nelle attivita di raccolta di frutta, verdura e nella tradizionale vendemmia. Lo ha stimato la Coldiretti, in occasione della divulgazione dei dati Istat che attestano l’aumento della disoccupazione giovanile a settembre.

“Per molti giovani lavorare nei campi ha significato -ha sottolineato la Coldiretti – prendere contatto con il mondo del lavoro in un momento di crisi dove e difficile trovare alternative occupazionali. L’estate coincide con il periodo di maggior impiego di lavoro nelle campagne dove si svolgono le attivita di raccolta di verdura e frutta come ciliegie, albicocche o pesche fino alla vendemmia che si concentra nel mese di settembre e ottobre”.

“Quest’anno – ha spiegato l’associazione agricola – alcune difficolta si sono verificate a causa del crollo dei prezzi pagati ai produttori per la frutta, dalle pesche fino alle angurie che molti produttori non hanno potuto neanche raccogliere. A far crescere la presenza di giovani in campagna e stata anche la possibilita di utilizzare i voucher, dal primo giugno per i giovani dai 16 ai 25 anni di eta, regolarmente iscritti a un ciclo di studi. Lo strumento dei voucher – ha ricordato la Coldiretti – e stato introdotto per la prima volta proprio in occasione della vendemmia 2008 (agosto) e poi esteso ad altre figure di lavoratori e altre attivita anche se i maggiori utilizzatori restano i lavoratori agricoli.

“Da allora secondo i dati dell’Inps – ha affermato la Coldiretti – sono stati staccati complessivamente quasi 25 milioni (sono esattamente 24.647.423), dei quali oltre 11 milioni e mezzo solo nel 2011. Di questi quasi uno su quattro per il lavoro agricolo”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.