L’OPINIONE – Conciliazione: Pecoraro a chi difende la...

LAVORO – Aziende in crisi: ma chi si occupa...

10 febbraio 2010 Comments (0) News

IMPRESE – Alcoa: in Veneto, è prevista tariffa ridotta?

Tra le vicende delle tante aziende che minacciano chiusure, delocalizzazioni e riduzioni di personale, il Veneto registra a breve distanza due casi spinosi oggetto dell’ennesima interrogazione al ministro del Welfare Maurizio Sacconi. Questa volta e dei deputati dell’UdC con Antonio De Poli primo firmatario a ricordare che entro il 2010, infatti, la Glaxo, la multinazionale inglese Glaxo Smith Kline, ha annunciato la chiusura del centro di ricerche di Verona, uno dei piu importanti centri di ricerca sulle neuroscienze, che occupa oltre 500 ricercatori e giovedi 11 febbraio, inoltre, e previsto un incontro al Ministero dello Sviluppo economico riguardante la vertenza Alcoa, che tutti auspicano essere risolutivo della vicenda, ma al di la di quello che sara deciso in quella sede ed in attesa del pronunciamento della Commissione europea che dovra stabilire se autorizzare le misure di cui al decreto-legge varato il 25 gennaio 2010, resta il fatto che il citato decreto-legge e diretto a permettere un risparmio sulle tariffe dell’energia elettrica in Sardegna e in Sicilia, non in Veneto. Quindi, se il decreto-legge ricevesse il consenso dell’Europa, potrebbe salvare l’impianto di Portovesme, ma non quello di Fusina, che occupa oltre cento operai diretti e altrettanti nell’indotto.

“Stiamo cercando di governare senza mai subire le decisioni unilaterali di gruppi imprenditoriali e in particolare delle multinazionali”, ha detto il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, alla Camera durante il question time. “Alcoa – ha aggiunto – avra il tavolo, mi auguro decisivo, la sera di giovedi 11 febbraio sera. Ricordo che il nostro provvedimento di abbattimento del costo energetico non poteva che agire su una dimensione insulare, secondo i criteri della Commissione europea, ma gli effetti si spalmano su tutto il conto economico di Alcoa e quindi su tutti i siti produttivi che devono poter continuare a produrre e restare aperti”. A proposito del caso Glaxo, il ministro ha poi detto che il Governo e’ “fortemente impegnato a difendere quello che e un elemento di forza della nostra economia che non potremo certo disperdere dopo aver accumulato nel tempo tante conoscenze e tante competenze. Ogni giorno, di intesa con la Regione Veneto – ha ribadito Sacconi – costruiamo percorsi di riorganizzazione garantendo quanto piu l’occupazione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.