AUTOMOTIVE – Competitività industriale: Mise, oltre le misure già...

SOCIALE – Disabilità motoria: con BeHandy “Milano in tutti...

13 gennaio 2014 Comments (0) News

INTERNAZIONALIZZAZIONE – Cina: iniziata la missione di Zanonato con numerose aziende, Confindustria e associazioni di categoria, Cdp, Enav, Ice e invitalia

Un’occasione da non perdere e non la perderemo. E con questo spirito che il ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato affronta la missione istituzionale in Cina, terzo partner commerciale dell’Italia, che comincia oggi per concludersi giovedi 16 gennaio. Zanonato guida una nutrita delegazione che comprende, oltre a Cassa Depositi e Prestiti, Enav, Ice e Invitalia, un folto e qualificato numero di aziende, tra le quali: Enel, Eni, Fiat, Finmeccanica, Gse, Poste Italiane. Partecipano anche Confindustria e diverse associazioni di categoria.

Fondamentalmente, sono due gli obiettivi della missione: rafforzare la collaborazione testata da tempo tra i due Paesi e cercare di riequilibrare la bilancia commerciale. I settori sui quali si punta per accrescere rapidamente le esportazioni italiane sono- oltre al Made in Italy tradizionale- quelli della meccanizzazione agricola, dei prodotti sanitari, dei beni e servizi energetici/ambientali e dello sviluppo urbano sostenibile.

Ma i quattro giorni a Pechino saranno anche l’occasione per presentare agli interlocutori il Piano di attrazione di investimenti esteri “Destinazione Italia”, l’appuntamento con Expo Milano 2015 (la Cina sara presente con tre padiglioni) e, naturalmente, il significato del prossimo semestre di presidenza italiana dell’Unione Europea.

“Con la Cina- afferma Zanonato- abbiamo gia ottimi rapporti economici e politici, ma ora e il momento di fare un balzo in avanti, cercando di mettere le nostre imprese, specialmente le Pmi, in condizione di sfruttare al meglio il nuovo corso del Governo di Pechino per radicare ulteriormente la nostra presenza in un mercato ancora in forte espansione”.

Tra i vari appuntamenti che scandiranno la presenza della delegazione italiana in Cina, due (avranno entrambi luogo domani, martedi 14 gennaio, rivestono un particolare rilievo politico: l’incontro con il ministro dell’Industria Miao Wei e quello con il ministro del Commercio Gao Hu Cheng che saranno l’occasione per la firma- rispettivamente- di due Memorandum d’Intesa, il primo sulle politiche industriali e l’altro per l’istituzione del Business Council Cina-Italia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.