FISCO – Modello 770: termine presentazione slitta dal 31...

INTERNAZIONALIZZAZIONE – Semestrale Sace: utile netto più che raddoppiato...

25 luglio 2013 Comments (0) News

INTERNAZIONALIZZAZIONE – Calenda in Polonia: è partner strategico e importante mercato di sbocco

Ha inizio oggi, giovedi 25 luglio, la missione istituzionale in Polonia del viceministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda che a Varsavia incontrera l’omologo polacco, Andrzej Dycha, e il presidente dell’agenzia per l’internazionalizzazione PalilZ Slawomir Majman, per discutere dei principali dossier di politica commerciale e per fare il punto sulle dinamiche delle relazioni economico-commerciali tra Italia e Polonia.

La Polonia, come l’Italia, e un Paese manifatturiero con una forte vocazione all’export. Questo la rende un partner strategico per l’Italia per i grandi temi europei, sui quali e possibile far valere visioni ed interessi generali convergenti. L’obiettivo dell’incontro, infatti, sara proprio quello di coordinarsi su alcuni dossier commerciali, in agenda a Bruxelles, di rilevanza strategica per il nostro Paese come, ad esempio, la Riforma degli Strumenti di Difesa Commerciale (TDIs), e la lotta alle Barriere non tariffarie. La riunione servira anche per confrontarsi sul negoziato per l’accordo di libero scambio tra Ue e Stati Uniti e sul partenariato orientale dell’Ue, nell’ottica comune di favorire la crescita e l’occupazione. I viceministri faranno il punto inoltre sulle iniziative da portare avanti congiuntamente in ambito economico, anche in vista del prossimo Vertice bilaterale che si terra nel mese di ottobre.

euro-2008-poloniaCon un mercato di circa 39 milioni di consumatori, una crescita economica sostenuta e una posizione strategica al centro delle principali direttrici europee nord-sud ed est-ovest, la Polonia rappresenta per l’Italia anche un importante mercato di sbocco. Attualmente siamo il quarto partner commerciale (nel 2012 l’interscambio bilaterale e stato di 16.3 miliardi di euro) ed il settimo investitore diretto in Polonia (circa 800 aziende italiane di grandi e piccole dimensioni).

La strategia del Governo italiano e di far in modo che nei prossimi anni queste cifre migliorino, cogliendo le tante opportunita che il Paese offre alla nostra imprenditori nei settori delle infrastrutture, le energie rinnovabili, l’aeronautica, l’agroalimentare, le materie plastiche, l’abbigliamento e le calzature.

Durante la missione Calenda incontrera la comunita imprenditoriale italiana in Polonia per raccogliere la sua esperienza e i suoi suggerimenti su come facilitare la presenza delle nostre imprese nel Paese e come il Governo italiano possa sostenerle.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.