INNOVAZIONE_ 2^ edizione di Strategie per la Crescita Digitale...

ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO-In pieno corso la fase di recruiting delle...

24 ottobre 2017 Comments Off on INNOVAZIONE-Si può fare!: a Torino un matching tra startup e aziende per individuare un percorso di crescita innovativo News

INNOVAZIONE-Si può fare!: a Torino un matching tra startup e aziende per individuare un percorso di crescita innovativo

Mercoledì 25 ottobre presso il Centro Congressi dell’Unione Industriale di Torino, si svolgerà “Si può fare!”, l’iniziativa organizzata da Piccola Industria Torino, dall’Incubatore I3P del Politecnico di Torino e dall’innovation hub di Lomazzo (CO) ComoNExT con il contributo di Intesa Sanpaolo. L’evento farà incontrare aziende e startup con veri e propri “test drive dell’innovazione”: workshop sperimentali dove startup altamente specializzate faranno testare le loro soluzioni nei diversi ambiti aziendali. Un’occasione di matching innovativa per scoprire da vicino in che modo prodotti e servizi inediti possono aiutare le aziende.

Per il press kit di I3P con foto, video e approfondimenti clicca qui (password: agenzia16)
Innovazione e aziende si incontrano a “Si può fare!”, l’iniziativa organizzata da Piccola Industria e dall’Incubatore I3P del Politecnico di Torino e realizzata in collaborazione con ComoNExT, l’innovation hub situato all’interno dell’antico cotonificio Somaini di Lomazzo (CO), e con il contributo di Intesa Sanpaolo.

Scopo di “Si può fare!” è permettere alle startup altamente specializzate di presentare, con dimostrazioni pratiche, le loro soluzioni nei diversi ambiti aziendali. Un’occasione di matching per scoprire da vicino in che modo prodotti e servizi inediti possono aiutare le aziende che vogliono implementare i loro sistemi produttivi.

Si parte il 25 ottobre presso il Centro Congressi Unione Industriale di Torino, con un appuntamento dedicato alle startup 4.0 e alle loro soluzioni per l’ambiente officina. Dopo i saluti di benvenuto, che vedranno protagonisti Giovanni Fracasso, Presidente Piccola Industria Unione Industriale Torino, Paolo Musso, Direttore Commerciale Imprese – Direzione Regionale Piemonte Valle d’Aosta e Liguria Intesa Sanpaolo, Massimiliano Ceaglio, COO I3P, Alessandro Curti, Innovation Services dell’innovation hub ComoNExT, si darà il via alla mattinata di lavori che prevede tre sessioni di elevator pitch delle nove startup.
L’obiettivo è dare visibilità a soluzioni e tecnologie che contemporaneamente innovino le aziende e risolvano problemi concreti delle PMI.

Di seguito riportiamo le Startup che saranno presenti a Si può fare!.

Scambio di informazioni con la fabbrica digitale in cloud
Migliorare il modello di interazione tra le aziende è lo scopo di Industrial Cloud, startup I3P che ha sviluppato una piattaforma di scambio informativo per le industrie, dando vita così ad una fabbrica digitale internazionale in cui le imprese di tutto il mondo possano rapidamente comunicare tra loro, senza alcun limite, risparmiando tempo e ottimizzando i costi.

Monitoraggio, sicurezza e interazione con le tecnologie IoT
Per il mondo IoT si presenterà Orchestra, la startup che ha sviluppato un innovativo sistema di monitoraggio, diagnostica e riconfigurazione remota basato su cloud, specificatamente orientato al mondo dell’Internet of Things e progettato per essere applicato in vari settori, dall’Intelligent transport system al Manufacturing 4.0.
Digitalizzare i processi di lavoro sfruttando tecnologie IoT e verticalizzando il tutto su wearable come strumenti di lavoro è anche il focus di WEL (startup incubata a ComoNExT) che, attraverso la sua piattaforma di gestione e analisi WMS (Wearable Management System), permette alle aziende di migliorare i processi produttivi, la sicurezza sul lavoro, la manutenzione e la comunicazione tra operatore e azienda.
Circle Garage opera invece nel business della human-interaction e, grazie alla sua competenza nei settori IoT e Realtà Virtuale, sviluppa prodotti e servizi per l’industria 4.0 e il mercato consumer, puntando a rendere l’esperienza degli utenti più intuitiva e coinvolgente.
Il segmento di mercato PMI con una solida esperienza nell’ambito software ERP, incontrerà a Si può fare! Celeritech (ComoNExT) che propone prodotti, servizi, personale qualificato e competenze di alto livello per i processi di digitalizzazione, per riprogettare e gestire in modo integrato e collaborativo i processi interni ed esterni dal CRM alla mobility, dalla Business Intelligence alla pianificazione e controllo di produzione.

Manutenzione e risparmio energetico a portata di software
Per le aziende interessate al risparmio energetico, a “Si può fare!” interverrà Plinning (ComoNExT), che con il software PMMS-1 permette una gestione della manutenzione a livello aziendale fortemente innovativa, consentendo di ottimizzare e ridurre i costi di intervento, assicurare la conformità alle norme e ridurre il consumo di energia è invece la proposta di

Software per la filiera produttiva: l’evoluzione della manifattura
Manifatturiero e informatica si uniscono grazie a Up Solutions (ComoNExT) che propone soluzioni integrate e software per la gestione dell’intera filiera produttiva, permettendo di interconnettere le macchine che partecipano al processo di produzione ai vari dipartimenti aziendali.
WebRatio (ComoNExT), la Software Factory leader nello sviluppo rapido di soluzioni enterprise e specializzata nell’ambito della Digital Customer Experience, presenterà invece Semioty, il primo software di TRM in cloud dedicato ai produttori di macchine commerciali o industriali: consente ai produttori di integrare servizi smart alle proprie macchine connesse, per diversificare i prodotti e migliorare la competizione nel proprio mercato.

Chi è Piccola Industria
Piccola Industria rappresenta gli interessi e i problemi delle PMI che costituiscono circa l’85 % delle aziende associate. Opera, all’interno dell’Unione Industriale, in modo trasversale all’Associazione e in stretto collegamento con le categorie. È uno spazio per confronto ed esperienze tra Imprese per delineare possibili soluzioni ai problemi emergenti e per fare rete. È punto di riferimento per tutte le PMI su tematiche di grande rilevanza strategica. È artefice di molte iniziative concrete ed efficaci per favorire la crescita delle Piccole Imprese.
Maggiori informazioni sul sito: www.piccolindustria.ui.torino.it

Chi è I3P
I3P è l’Incubatore d’imprese del Politecnico di Torino. È uno dei principali incubatori europei e sostiene startup fondate sia da ricercatori universitari che da imprenditori esterni.
Fondato nel 1999, è una società costituita da Politecnico di Torino, Città Metropolitana di Torino, Città di Torino, Camera di Commercio di Torino, Finpiemonte e Fondazione Torino Wireless.
Ad oggi ha favorito la nascita di 217 imprese, che hanno ottenuto capitale di rischio per circa 52 milioni di Euro e generato circa 1600 posti di lavoro e un giro d’affari di oltre 90 milioni di Euro nel 2016.
I3P offre alle startup spazi attrezzati, consulenza strategica e specialistica, e continue opportunità di contatto con investitori e clienti corporate.
In I3P possono accedere studenti, dottorandi, ricercatori, docenti del Politecnico di Torino o degli enti pubblici di ricerca, oltre che imprenditori o esterni interessati a sviluppare una startup innovativa con validata potenzialità di crescita. I settori di attività delle startup variano dall’ICT al Cleantech, dal Medtech all’Industrial, dall’Elettronica e automazione al digitale e in ambito Social Innovation.
Nel 2011, I3P ha lanciato TreataBit, un percorso di incubazione dedicato ai progetti digitali rivolti al mercato consumer, quali portali di e-commerce, siti di social network, applicazioni web e mobile. Ad oggi Treatabit ha supportato oltre 300 idee d’impresa, di cui 190 progetti sono online e 107 sono diventate impresa.
Promotore di importanti iniziative per il trasferimento tecnologico, l’incubazione e la crescita di impresa, l’attività di I3P si inquadra nelle strategie globali del territorio piemontese volte a sostenere la ricerca, l’innovazione tecnologica, l’innovazione sociale e la nuova imprenditoria.
Nel 2014 I3P si è classificato al 5° posto in Europa e al 15° al mondo nel ranking UBI Index (University Business Incubator) la classifica annuale degli incubatori universitari che ha preso in esame 300 incubatori di 67 paesi, valutandone l’attrattività e la creazione di valore per l’ecosistema e per i clienti.
Maggiori informazioni sul sito: www.i3p.it

Chi è ComoNExT
ComoNExT è un Parco Scientifico Tecnologico, un Innovation HUB sorto all’interno di un ex cotonificio di Lomazzo (CO), per favorire lo sviluppo competitivo del nostro Paese e promuovere la cultura dell’innovazione. Si tratta di una realtà che oggi conta più di 100 realtà tra aziende e start up che operano in diversi settori ma che si contraddistinguono per il carattere innovativo del loro business. ComoNExT offre servizi di consulenza e accelerazione alle imprese che intendono essere competitive sul mercato globale, supportandole nella generazione di nuove idee, sviluppo progetti innovativi, avvio di nuove iniziative imprenditoriali, collaborazioni con società e mondo della ricerca, finanziamenti, internazionalizzazione e sviluppo commerciale.
Maggiori informazioni su: www.comonext.it

Chi è Intesa Sanpaolo
Intesa Sanpaolo è il gruppo bancario nato dalla fusione di Banca Intesa e Sanpaolo IMI, due grandi realtà bancarie italiane caratterizzate da valori comuni, che si sono aggregate per crescere, per servire meglio le famiglie e per contribuire ulteriormente allo sviluppo delle imprese e alla crescita del paese.
Intesa Sanpaolo si colloca tra i primissimi gruppi bancari dell’eurozona con una capitalizzazione di mercato di 50,1 miliardi di euro (al 29 settembre 2017) ed è leader in Italia in tutti i settori di attività (retail, corporate e wealth management). Il Gruppo offre i propri servizi a 12,3 milioni di clienti, avvalendosi di una rete di oltre 4.600 sportelli presenti su tutto il territorio nazionale, con quote di mercato non inferiori al 12% nella maggior parte delle regioni.
Intesa Sanpaolo ha una presenza selettiva in Europa centro-orientale e nel Medio Oriente e Nord Africa, grazie a circa 1.100 sportelli e 7,7 milioni di clienti delle banche controllate operanti nel commercial banking in 12 Paesi. Vanta inoltre una rete internazionale specializzata nel supporto alla clientela corporate, che presidia 26 Paesi, in particolare il Medio Oriente e Nord Africa e le aree in cui si registra il maggior dinamismo delle imprese italiane, come Stati Uniti, Brasile, Russia, India e Cina.

Comments are closed.