TERRITORI-Palazzo Innovazione: inaugurato un nuovo modello di coworking, aperto...

LIBRO-Esce “Guida alle società segrete” di Michele Leone, edizioni...

16 aprile 2018 Comments Off on INNOVAZIONE- Rome Startup Week: la seconda edizione. I vincitori della competition Dalla home page

INNOVAZIONE- Rome Startup Week: la seconda edizione. I vincitori della competition

Si è chiusa  venerdì scorso, 13 aprile,, con la premiazione della competition Gladiator Challenge  – che ha premiato le tre startup italiane, Sara (prima classificata), ReCO2 (seconda classificata) e Deliverart (terza classificata) selezionate tra 360 application arrivate – la seconda edizione della Rome Startup Week, organizzata da Roma Startup in collaborazione con  Regione Lazio e Comune di Roma e grazie alla partnership di tredici importanti sponsor.

A salutare con benevolenza la manifestazione anche il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti che è intervenuto alla Week nella giornata di venerdì portando il suo saluto istituzionale.

 

Un vero e proprio festival dell’innovazione che in nove giorni ha reso protagonista Roma e il suo ecosistema che si è confrontato con i maggiori player a livello  internazionale. Circa 7 mila i partecipanti, ad ingresso libero, che hanno seguito più di 50 tra eventi, workshop, presentazioni e openlab e panel dedicati a Open Innovation, Cybersecurity, Blockchain, capitali di rischio ma anche al futuro del cibo, al futuro dei soldi, alle nuove competenze professionali e alle proposte di nuove politiche per l’innovazione.

 

Tra gli eventi da segnalare, la presentazione dello Startup Act, un manifesto in dieci capitoli per una nuova politica per l’intera filiera delle startup firmato da più di 500 innovatori italiani, il lancio dell’Open Innovation Club, un nuovo format di Roma Startup per formare ad una cultura aziendale sempre più aperta ad innovare aprendosi verso l’esterno, la presentazione del libro Startup City, un vero e proprio manuale per rappresentanti istituzionali interessati a sostenere le startup avvenuta alla presenza degli amministratori pubblici di alcuni dei maggiori ecosistemi europei che si sono messi a confronto con imprenditori e innovatori nell’incontro “Building Startup Ecosistem” di giovedì 12 aprile.

 

Come ha detto Gianmarco Carnovale, Presidente di Roma Startup e curatore della manifestazione: “il futuro dell’economia di questo paese non può prescindere dal creare un modello di sostegno ai nuovi imprenditori. L’Italia deve diventare un luogo eletto in cui talenti imprenditoriali e tecnologici possano unirsi e sperimentare le proprie visioni ed attuare quei miglioramenti ad alto impatto sociale che possono nascere solo dall’iniziativa privata. Da che la storia dell’uomo è tramandata, i grandi balzi in avanti sono stati tracciati da uomini visionari che hanno superato i limiti conosciuti grazie a doti di perseveranza, intraprendenza, resilienza, capacità di trascinamento. L’ecosistema startup che stiamo costruendo si basa su un sistema culturale di stampo anglosassone che mette al centro individui simili, che noi intercettiamo da giovani insegnando loro a costruire il proprio percorso basandosi su pilastri di condivisione, trasparenza, responsabilità sociale, merito, e restituzione, su quel principio del “give back” che suona così alieno ad un paese come il nostro. E’ su giovani simili che questo paese deve iniziare a scommettere, perché sono molto diversi dagli imprenditori “prenditori” dei decenni scorsi che hanno impoverito il paese sfruttando rendite di posizione. E’ una rivoluzione copernicana che sta accadendo e che ci renderà un paese migliore, possiamo agevolarla e cavalcarla oppure ritardarla, ma non possiamo evitarla. Noi lavoriamo perché avvenga oggi”.

 

L’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Giampaolo Manzella ha salutato con entusiasmo la seconda edizione della Week e ha detto che: “il passaggio dalla prima alla seconda edizione della Week ha significato più persone, più attenzione dei media, più panel, più ospiti stranieri. E’ il segno di una scena startup romana sempre più forte e aperta che racchiude vere eccellenze e che è sempre più in rete, dobbiamo continuare su questa strada e in regione le idee sono chiare in merito. Risorse e spazi per incubatori, acceleratori, cultura di impresa portata nelle scuole, incontri tra startup e grandi imprese, sostegno alle Università perché producano sempre più startup e innovazione. Un piano di azione che ha un presupposto chiaro: quello delle startup innovative è un campo di lavoro strategico per il futuro di questa città  e di questa regione. Ed ha bisogno di una vera e propria politica industriale. Bene per questo la presenza di Roma Startup e la crescita della Rome Startup Week, da domani farò in modo da far conoscere meglio le opportunità messe in campo dalla Regione  ai ragazzi che hanno partecipato alla challenge”.

 

Oggi oltre alle startup premiate dalla Gladiator Challenge sono stati assegnati anche

due premi speciali: da Intesa Sanpaolo e Tim WCAP.

 

Per il Premio Tim WCAP, il vincitore è la startup STIP che parteciperà al programma di accelerazione di Tim .  INTESA SANPAOLO ha invece premiato la startup DESSY

 

 

 

*****************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************

Dock 3 – The Startup Lab è il nuovo incubatore che l’Università Roma Tre ha aperto nella Capitale: un luogo completamente dedicato alle nuove idee di impresa innovativa che promette di sostenere i progetti più interessanti, testando la loro validità.

Lo spazio, situato presso il Dipartimento di Ingegneria della Facoltà, sarà sede di incontri e percorsi formativi, e supporterà le startup più innovative. Un progetto che “vuole ispirare gli studenti di tutte le facoltà a essere imprenditori in qualsiasi campo e disciplina. I partecipanti riusciranno ad avere una chiara comprensione delle strategie di conquista del mercato e di acquisizione della clientela, con un minimum viable product e con un pitch studiato per convincere i potenziali investitori”.

Dock 3 – The Startup Lab: tempi e modalità di partecipazione

La call, rivolta a idee imprenditoriali più innovative, è stata aperta lo scorso 9 aprile e si chiuderà il 16 maggio 2018. Il nome dei finalisti si saprà il giorno successivo.

Il 19 e 20 maggio si terrà Dock 3 Jam, a cui parteciperanno gli ideatori dei progetti selezionati: un intero weekend dedicato all’ideazione e alla prototipazione. Ma anche al confronto con professionisti e studenti provenienti da tutti i dipartimenti dell’ateneo romano.

Si procederà poi a un’ulteriore selezione che consentirà alle idee vincitrici l’accesso a Dock 3 Training: due mesi di allenamento imprenditoriale in cui sviluppare il progetto, grazie all’aiuto di mentor, esperti di settore e di ex studenti di RomaTre che hanno già la loro startup.

Il training si svolgerà a Roma con un incontro settimanale nei mesi di giugno e luglio 2018. A settembre saranno presentate le startup davanti a un pubblico di mentor, aziende, università, istituzioni ed esperti del settore. Sarà una giuria interdisciplinare appartenente all’ecosistema startup italiano, a premiare i migliori team per inserirli nel primo programma di incubazione Dock3.

Il programma di incubazione vero e proprio si svolgerà da ottobre 2018 a gennaio 2019. Una volta concluso, le startup entreranno a far parte della community di Alumni di Dock3, partecipando a eventi di networking e di open innovation, fiere di settore, e competizioni.

Per compilare il form clicca qui.

Comments are closed.