INNOVAZIONE-Identikit dello startupper italiano: età media 40 anni, alta...

LAVORO-CORSO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE PER ENERGYMANAGERS E...

28 settembre 2017 Comments Off on INNOVAZIONE-Peekaboo: il pre-acceleratore scelto da Enel, torna a Roma con i mentor dalla Silicon Valley News

INNOVAZIONE-Peekaboo: il pre-acceleratore scelto da Enel, torna a Roma con i mentor dalla Silicon Valley

Inizia venerdì 13 ottobre la quarta edizione del Peekaboo Lean Startup Program: il corso (molto) pratico per validare e lanciare una startup in 10 settimane- grazie anche al metodo Sprint di Google Venture- e crearsi un futuro professionale, che ha conquistato il management di Enel.

E’ tutto pronto per la quarta edizione del Peekaboo Lean Startup Program, che prenderà il via a Roma venerdì 13 ottobre con un weekend di hackathon (e un secondo seguirà a novembre). Quattordici appuntamenti per un totale di 60 ore, in cui developer, marketer e designer impareranno a creare, validare e lanciare la loro idea di startup grazie alle lezioni frontali e molto pratiche dei migliori mentor della scena digital italiana. Padroni di casa, Paolo Napolitano e Federico Belli, CEO e CMO di Peekaboo, la open innovation community che, in soli due anni, ha già conquistato un ruolo di rilievo nell’ecosistema romano delle startup e le attenzioni di importanti aziende come Enel, che ha scelto Peekaboo come partner ufficiale per la formazione aziendale.

 

“In soli due anni dalla sua nascita, nel 2015, Peekaboo è riuscita a conquistare un ruolo di rilievo nell’ecosistema romano delle startup, di cui è testimonianza anche la mia nomina nel board di Roma Startup e le numerose partnership con startup e imprenditori che realizziamo in ogni edizione del Lean Startup Program” commenta Napolitano “Inoltre, un’azienda come Enel ci ha scelto come partner per la formazione interna e per realizzare speciali edizioni del Program su challenge aziendali: è il riconoscimento del nostro lavoro e del valore della nostra formazione, che si distingue per qualità del metodo e dei mentor nell’ambito di un’offerta ogni giorno più vasta e spesso confusionaria”.

 

LA SILICON VALLEY SPIEGATA DA CHI L’HA VISSUTA– E a testimonianza di questo valore, i professionisti che, ormai da diverse edizioni, si alternano sui moduli tematici fulcro delle lezioni- Idea, Validation, Development e Pitch: Luca Barboni– growth hacker n1 in Italia e autore del primo libro italiano sul tema- che questa estate ha partecipato, come Head of Growth di Resonance AI, al programma 500 Startups, per cui l’azienda è stata selezionata; o il technology guru Giovanni Laquidara, appena rientrato da un Master Course sulla Virtual Reality in Upload VR, a Los Angeles. Insieme con loro, Federico Pacilli, CEO di Baasbox– ex startup divenuta ormai realtà consolidata nel settore del product design e dello sviluppo di app-, e le testimonianze di numerosi CEO di realtà di successo come Wineowine, Moovenda, Tiassisto24 e Nextwin, solo per citare alcune delle startup presenti nelle passate edizioni.

 

UNA SETTIMANA DI SPRINT (COME IN GOOGLE VENTURE)– Ma la grande novità di questa quarta edizione del Lean Startup Program è la settimana in cui verrà insegnato e applicato il metodo Sprint di Google Venture: cinque giorni in cui i team dovranno prototipare soluzioni di business, conclusi da un hackathon nel weekend del 18 e 19 novembre. Un metodo nato in Silicon Valley e divenuto celebre in tutto il mondo proprio per le grandi possibilità che offre a chi vuole mettersi in gioco per costruire il proprio futuro professionale, sia chi decide di continuare nel mondo delle startup sia che si scelga la strada della libera professione.

 

Il Lean Startup Program, infatti, si rivolge a developer, designer e marketer studenti, neolaureati o già inseriti nel mondo del lavoro, accomunati da un solo, indispensabile requisito: il desiderio di raccogliere la sfida del mondo dell’innovazione mettendosi in gioco in prima persona. Ed è proprio grazie a questo modello vincente che, in appena tre edizioni, il Lean Startup Program di Peekaboo ha visto uscire dalle sue lezioni startup come Disgain, Seedpix, Chiru, Pickee e Mecenuts, vincitrice dell’ultima edizione. Crescita, confronto, apprendimento e un grande network di aziende e professionisti: queste le carte vincenti del Lean Startup Program di Peekaboo, che sta per chiudere le iscrizioni della sua quarta edizione. Un’occasione imperdibile per pensare e costruire la propria strada professionale nel digital, a portata di pochi clic.

Comments are closed.