GIUSTIZIA – Cdm: approvata conciliazione civile e commerciale

REGIONI – Lombardia: tavolo per tre aziende

29 ottobre 2009 Comments (0) News

INNOVAZIONE – Motori: i batteri che producono energia

Online i primi risultati del progetto dei ricercatori italiani

Il micromotore alimentato a batteri e composto da minuscole rotelle dentate e asimmetriche delle dimensioni di qualche decina di millesimi di millimetro (40-50 micron) immerse in una soluzione popolata da batteri (Escherichia coli). Il movimento caotico e disordinato dei batteri fa ruotare le nano-rotelle in modo mediamente regolare e ordinato, cosi da azionare il motore: infatti, i batteri funzionano da convertitori di energia chimica in energia meccanica, configurandosi come una sorgente di lavoro alla nanoscala. Diverse le possibili ricadute tecnologiche dell’innovativo motore: dalla movimentazione di fluidi nei chip per analisi biochimiche alla produzione di energia elettrica a una scala minima per la quale attualmente non ci sono generatori.
I ricercatori del dipartimento di Fisica e dell’Istituto nazionale per la fisica della materia e del Cnr lo scorso febbraio hanno dimostrato la fattibilita del dispositivo in un articolo pubblicato sulla rivista scientifica internazionale Physical Review Letters. Del gruppo di ricerca, coordinato dal direttore del dipartimento di Fisica Giancarlo Ruocco, fanno parte anche Luca Angelani del centro di ricerca di Meccanica statistica e complessita del Infm-Cnr e Roberto Di Leonardo del laboratorio Soft dell’Infm-Cnr.
Il funzionamento del motore a batteri e documentato da un video, disponibile on line all’indirizzo www.uniroma1.it.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.