RIFIUTI-Raccolta vetro: CoReVe scommette sul Sud

LOGISTICA-UPS: testata la consegna a domicilio con i droni

24 febbraio 2017 Comments Off on INNOVAZIONE-L’italiana terchimica presenta a Verona la prima strada al mondo interamente sostenibile: ottima per piste ciclabili, strade a basso traffico ma anche riparazione buche Commerciale

INNOVAZIONE-L’italiana terchimica presenta a Verona la prima strada al mondo interamente sostenibile: ottima per piste ciclabili, strade a basso traffico ma anche riparazione buche

Nei laboratori di ricerca e sviluppo di Iterchimica nasce la prima strada interamente green e sostenibile: grazie a additivi rigeneranti è composta da asfalto con 100% di fresato riciclato, che non deve quindi essere conferito in discarica, non richiede l’aggiunta di nuova aggregati dalle cave, tipo ghiaie e sabbie, ed è stesa a freddo, eliminando completamente il consumo di energia e le emissioni odorigene.

Federica Giannattasio

Federica Giannattasio

La nuova tecnologia sviluppata da Iterchimica garantisce una maggior durata e resistenza, senza rischio di perdita del colore, con un notevole risparmio in termini di manutenzione rispetto alle esistenti. Potrà essere utilizzata per tutte le piste ciclabili e le strade a basso traffico. È inoltre particolarmente efficace per riparare le buche.

La dimostrazione di stesa è stata effettuata a Verona, durante Asphaltica 2017, salone europeo dedicato alla filiera dell’asfalto e delle infrastrutture stradali.

 “Spesso la strada non viene considerata come il risultato di una tecnologia complessa e armoniosa, ma solo un mero insieme di bitume e aggregati, mentre proprio in Italia abbiamo raggiunto livelli di innovazione inimmaginabili fino a pochi anni fa”, ha dichiarato Federica Giannattasio, amministratore delegato di Iterchimica. “Siamo i primi al mondo ad essere riusciti a progettare e realizzare una strada interamente green e sostenibile, combinando quattro caratteristiche: 100% asfalto riciclato, solo con additivi green, stesa a freddo e colorata. Questo permette di ridurre sensibilmente l’impatto sull’ambiente, offrendo ai cittadini un’infrastruttura più resistente, sicura e anche gradevole alla vista”

Comments are closed.