RIFIUTI – Imballaggi: favorire l’uso di quelli monomateriale biodegradabili

LAVORO – Lazio: al via un progetto per l’occupazione...

27 giugno 2011 Comments (0) News

INFRASTRUTTURE – Tav Torino-Lione: commissione Ue invia lettera ricordando che data inizio lavori deve essere entro fine giugno

Da Bruxelles e giunta ai ministri dei Trasporti d’Italia e Francia una lettera della Commissione europea che ha tenuto a ricordare che e necessario cominciare i lavori della Torino-Lione entro fine giugno per non perdere una parte fondamentale dei finanziamenti. L’Ue vuole dunque che gli impegni presi dalle due parti vengano rispettati.

La lettera della Commissione sostiene che l’esecutivo Ue rimane comunque ancora impegnato in questo grande progetto infrastrutturale, ma e arrivato il momento che i due paesi “prendano le misure concordate e tanto attese, come prova del loro impegno su questo progetto di rilevanza europea”.

L’incognita e rappresentata dalla situazione creatasi in queste settimane a Chiomonte con il presidio dei No Tav che rendono il tutto di difficile soluzione: ora le ruspe stanno occupando l’area dove entro il 30 giugno partiranno i lavori e stanno iniziando i lavori di recinzione dopo lo sgombero del presidio dei manifestanti No Tav.

Basta con un presidio che resta ”al di fuori della legalita”’, ma avviare i cantieri della Tav in tempo con le scadenze previste ”per non perdere la quota di finanziamenti europei”. Questo il parere della presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, sugli scontri in Val di Susa tra forze dell’ordine e manifestanti dei presidi ‘No Tav’.

”Un paese civile e democratico come l’Italia – ha osservato la presidente di Confindustria – non puo permettersi la permanenza di un presidio come quello del villaggio Maddalena al di fuori della legalita”’. Soprattutto perche, ha detto ancora la Marcegaglia, ”la Tav e un’opera fondamentale per lo sviluppo dell’Europa ed e un’infrastruttura importante per mantenere i collegamenti dell’Italia a livello internazionale. Per questo – ha tenuto a sottolineare la presidente di Confindustria – e fondamentale che i cantieri partano entro fine mese per non perdere la quota dei finanziamenti europei”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.