SUD – Tremonti: da Bankitalia via libera alla Banca...

MADE IN ITALY – Promozioni: Buonitalia ( capitale pubblico)...

5 maggio 2011 Comments (0) News

IMPRESE – Volkswagen Italia di Verona: oltre 400 aziende di assistenza sono fuori mercato a causa di pratiche anticoncorrenziali

Il gruppo Volkswagen Italia di Verona, da tempo sta attuando pratiche anticoncorrenziali, le quali stanno causando la fuori uscita dal mercato di oltre quattrocento aziende italiane della rete di assistenza Audi. Lo si legge in un’interrogazione del deputato leghista Paolo Grimoldi al ministro dello Sviluppo economico Paolo Romani, nella qual si sottolinea che gli accordi per i servizi di riparazione e manutenzione delle autovetture sono disciplinati da regolamenti comunitari i quali prevedono che il costruttore emani gli standard di natura prettamente qualitativa da applicarsi nei confronti dei riparatori autorizzati che richiedano di entrare nella rete di assistenza: i suddetti regolamenti prevedono inoltre, nell’interesse del consumatore, che le officine autorizzate non siano obbligate a utilizzare ricambi originali per i servizi a pagamento di riparazione e manutenzione, i cui costi sono notevolmente superiori rispetto a quelli praticati sui ricambi alternativi.

“Le regole – si legge nell’interrogazione – introdotte dal gruppo, relativamente alle attivita svolte dalle concessionarie, sembrano non rispettare pienamente la disciplina imposta dai regolamenti comunitari, avendo come reale obiettivo quello di favorire soltanto la vendita di ricambi originali. Il gruppo Volkswagen Italia ha, infatt,i intrapreso una politica di riduzione della rete che lascia operativi in ogni comparto territoriale uno o pochi riparatori, i quali, potendo praticare prezzi piu alti, sono in grado di acquistare e rivendere soltanto ricambi originali a danno della concorrenza e del consumatore finale”.

Quindi, “le strategie attuate dal gruppo rappresentano un danno per l’economia e l’occupazione, costringendo molti imprenditori italiani a dover procedere ad una politica di tagli degli investimenti e del personale che potrebbe comportare il ritiro dei mandati di concessione dei marchi Volkswagen e Audi: la vicenda e stata denunciata all’autorita garante della concorrenza e del mercato e presso il tribunale civile di Verona dove e in corso un procedimento giudiziario nei confronti del Gruppo Volkswagen di Verona, anche per verificare se ci siano state violazioni delle norme sulla concorrenza; su quest’ultimo aspetto c’e stata anche una segnalazione alla commissione europea”, al ministro si chiede quali iniziative
“voglia prendere in merito alla vicenda segnalata al fine di scongiurare le negative ripercussioni che la stessa avrebbe sulle piccole imprese italiane, sull’occupazione e sui consumatori”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.