RAI – Canone speciale: si applica al solo servizio...

FONDAZIONI – Welfare di comunità: Guzzetti, l’auspicio è che...

3 luglio 2014 Comments (0) News

IMPRESE – Reputation Day: quanto l’immagine personale sul web di dipendenti e manager può incidere sulla reputazione aziendale?

The European House-Ambrosetti ed Encanto Public Relations, un corso per misurare quanto l’immagine personale sul web di dipendenti e manager puo incidere sulla reputazione aziendale. Il tema sara al centro di due giornate di lezioni che si svolgeranno nei mesi di luglio, settembre e ottobre

Un laboratorio sulla gestione della reputazione online di manager e professionisti. Questa l’intuizione di Encanto Public Relations che, insieme a The European House Ambrosetti, ha dato vita alla prima edizione del laboratorio intitolato “Reputation day”.

Una due giorni di corso affidata ad Antonio de Nardis – Reputation Coach ed autore del primo libro italiano sulla reputazione digitale ‘La tua reputazione su Google e i Social Media’ – nella quale affrontare teoria e pratica della questione, per arrivare a monitorare e valutare il livello della propria reputazione e della propria azienda. A rinforzare il taglio pratico del Laboratorio, i partecipanti disporranno di uno shooting fotografico, con assistenza di un personal stylist e della revisione dei propri profili sui social da parte di esperti del settore.

“Nell’epoca dei social media le aziende non devono sottovalutare il potenziale del proprio staff nel sostenere la reputazione dell’organizzazione presso i consumatori” afferma Cristina Cobildi, co-founder di Encanto Public Relations – “E’ necessario pero disporre degli strumenti adatti per governare e influenzare le informazioni in rete. Per questo motivo, insieme a The European House of Ambrosetti, a un reputation coach – esperto e analista del web – e a una serie di professionisti della cura dell’immagine, abbiamo sviluppato un laboratorio dal titolo Reputation Day”.

Diventa quindi necessario per le aziende sensibilizzare i propri dipendenti sulle opportunita e sui rischi di una comunicazione non correttamente gestita sul web e allo stesso tempo, attrezzarsi per valorizzare quei dipendenti in grado di condividere con entusiasmo i valori aziendali sui social media.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.