MADE IN ITALY – Zaia: gli italiani favorevoli ai...

FORMAZIONE – Cagliari: 10 borse di studio per...

18 ottobre 2009 Comments (0) News

IMPRESE – Opel: Scajola, bene lo stop del commissario Kroes

I sostegni dei Governi non devono alterare la concorrenza

“Bene ha fatto il commissario europeo alla concorrenza, Neelie Kroes (nella foto), a diffidare il Governo tedesco dal concedere 4,5 miliardi di euro alla Opel, se questo prestito governativo fosse condizionato alla vendita della stessa Opel a Magna in cambio dell’impegno a non chiudere le quattro fabbriche in Germania. In questo caso, infatti, ci sarebbe un’infrazione alle regole che vietano gli aiuti di Stato alle imprese”. Cosi il ministro dello Sviluppo economico, Claudio Scajola, ha commentato la lettera inviata venerdi pomeriggio dal commissario Kroes al Governo tedesco, che ha gia concesso alla Opel un “prestito ponte” di 1,5 miliardi in vista della cessione della casa automobilistica da General Motors a Magna, prevista per fine novembre. Nella riunione dei ministri dell’industria e,uropei, del 28 maggio scorso dedicata all’auto e alla crisi Opel – ha proseguito Scajola – avevo sollecitato la Commissione, e, in particolare, il commissario Kroes a vigilare con grande attenzione affinche il salvataggio di Opel non prevedesse misure di aiuto statale contrarie alle norme e in grado di alterare la concorrenza in Europa. Sul merito della cessione di Opel, resto convinto – ha aggiunto il ministro – che la proposta avanzata da Fiat fosse la migliore, perche era l’unico piano industriale in grado di assicurare ad Opel uno sviluppo sostenibile di lungo periodo. Per quel che riguarda la crisi dell’auto ribadisco la proposta di avviare in sede europea un tavolo di confronto stabile con i principali costruttori europei – ha concluso il ministro – per valutare in maniera congiunta le esigenze di ristrutturazione produttiva, individuando idonee misure di accompagnamento dei processi di riconversione industriale e di sostegno al reddito dei lavoratori coinvolti”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.