DL COMPETITIVITA’ – Camera: al via la discussione generale

LEGNO – Risi: programma per il 2014 North American...

4 agosto 2014 Comments (0) News

IMPRESE – Confimi: Agnelli, il Governo decida o le supertasse sul lavoro e l’energia o la crescita

In un contesto ancora drammatico con i recenti dati sulla disoccupazione giovanile e sul PIL che non lasciano tranquilli, la cosa piu preoccupante e che non si vedono segnali di contro tendenza nel rapporto Stato-Imprese. Cosi Paolo Agnelli presidente di Confimi. “Questo Paese deve una volta per tutte – prosegue Agnelli – prendere coscienza di una cosa: il vero welfare e fatto dalle piccole e medie imprese che in questi anni di maratona nel deserto hanno con tutte le loro forze cercato di mantenere l’occupazione. Non chiediamo un premio, ma nemmeno vederci costretti sempre a fronteggiare un costo del lavoro ancora piu alto d’Europa; un costo dell’energia piu alto del mondo che e stato quadruplicato da imposte ed accise; una tassazione sul reddito delle imprese che in termini reali e arrivata al 65%; una serie di semplificazioni che non vedono la luce”.

“Lo Stato – chiude Agnelli – deve iniziare a cambiare la prospettiva con la quale guarda le imprese. Ora e necessario invertire l’automatismo della tassazione. Deve iniziare a valutare i costi per l’incidenza su unita di prodotto per quanto concerne l’energia e limare in maniera decisa il cuneo fiscale. Il vero rischio per lo Stato e che fra brevissimo non avra piu nulla da chiedere perche nulla vi sara da dare: le aziende hanno gia spremuto tutto il succo possibile, tocca ad altri risparmiare e tagliare. La strada e obbligata se si vuole avere ancora l’impresa e il lavoro in questo Paese”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.