LIBRI – Gusto e percorsi della Terra di Bergamo

UE – Latte: presto etichetta obbligatoria d’origine?

22 giugno 2009 Comments (0) Dalla home page

IMPRESE – Boom conciliazioni: nel 2008 +45%

Unioncamere: al Mezzogiorno la palma d’oro del ricorso alla giustizia alternativa

Nel 2008 e stata superata la quota di 20mila per le conciliazioni gestite dalle Camere di commercio.
Infatti, le 14.051 dell’anno precedente sono divenute 20.246 nel 2008, con un incremento del 45% rispetto al 2007. A dare un contributo essenziale alla diffusione di questa forma extragiudiziale di composizione delle controversie, il settore delle telecomunicazioni e il Mezzogiorno, le cui 15mila conciliazioni rappresentano oltre il 70% del totale (nel 2007 erano il 65,5%). I dati dell’attivita in materia di giustizia alternativa sono stati comunicati nell’ambito del convegno “La conciliazione in materia civile e la mediazione penale”, organizzato da Unioncamere.
“Con l’iniziativa di oggi –  ha sottolineato Costantino Capone, presidente della Camera di Commercio di Avellino (nella foto), intervenuto in rappresentanza di Unioncamere – intendiamo attivare un dialogo con il sistema giudiziario, con il mondo accademico e con il Governo su un tema importante come quello della conciliazione civile e penale in Italia, confrontandoci anche con l’esperienza del sistema francese. La situazione della giustizia nel nostro Paese – ha continuato Capone – impone una ulteriore diffusione delle modalita alternative ed extragiudiziali. Il Governo e il Parlamento hanno dimostrato una importante sensibilita in questa direzione con la riforma della giustizia approvata lo scorso 26 maggio e contenente una delega al Governo in materia di mediazione civile e commerciale. Questo e lo spirito – ha concluso – con cui il sistema camerale anni fa ha deciso di investire in modo significativo, costituendo una rete capillare di Sportelli di conciliazione e di Camere arbitrali e investendo fortemente anche nella diffusione della conoscenza di questi strumenti”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.