IMPRESE – Severstal: Scajola, non ci sarà un’altra Alcoa

IMPRESE – Finmek: Telecom poteva salvare 2 stabilimenti

18 febbraio 2010 Comments (0) Dalla home page

IMPRESE – Unioncamere: al via il cosiddetto decreto Brunetta

Nei prossimi mesi l’intero sistema camerale, con il supporto di Unioncamere, procedera all’attuazione del cosiddetto decreto Brunetta per affiancare le imprese nell’innovazione dei rapporti con la Pubblica amministrazione. Questo lo scopo del protocollo d’intesa siglato dal ministro per la Pubblica amministrazione e l’innovazione, Renato Brunetta, e dal presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello,che stabilisce l’attuazione di quanto disposto dal Decreto legislativo 150/2009 recante la Delega al Governo per la promozione di politiche di innovazione dirette al miglioramento della qualita dei servizi pubblici, dell’efficacia, efficienza ed economicita delle pubbliche amministrazioni.

L’applicazione della normativa rende indispensabile nelle pubbliche amministrazioni un complesso processo di revisione del sistema dei controlli interni, dei sistemi di valutazione e misurazione delle performance nonche l’introduzione di strumenti di valorizzazione del merito e della produttivita. Si tratta peraltro di obiettivi che Unioncamere si era gia assunta, aderendo al progetto del ministro Brunetta “Mettiamoci la faccia”, la modalita attraverso la quale e possibile leggere la percezione degli utenti dei servizi, ed ha gia avviato nei mesi scorsi un’iniziativa progettuale diretta a dotare le Camere di un piu efficace ciclo di pianificazione e controllo attraverso la rivisitazione di metodologie, procedure e soluzioni organizzative.

Il Protocollo d’intesa stabilisce che Unioncamere, oltre ad essere la sede per l’applicazione sperimentale di quanto previsto dal decreto 150, fornisca alle Camere di commercio il supporto tecnico per la definizione del ciclo di gestione delle performance, degli obiettivi e degli indicatori, dei sistemi di monitoraggio, valutazione e rendicontazione delle performance e dei sistemi per la valorizzazione del merito e l’incentivazione delle performance. In modo particolare, verra curato un sistema informativo attraverso il quale il livello di produttivita, di efficienza e di efficacia dell’azione delle Camere verra messo in relazione a indicatori comuni.

Unioncamere stessa si impegna a supportare la creazione di organismi indipendenti di valutazione, a sostenere i processi di formazione del personale, a costituire un osservatorio che monitori la qualita dei servizi erogati dalle Camere attraverso l’attivazione di sistemi di rilevamento del gradimento da parte delle imprese.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.