UE – Legno: stop importazioni se tagliato illegalmente

SANITA’ – Disavanzo: Anpar, meno costi con la...

17 maggio 2010 Comments (0) Dalla home page

IMPRESE – Convegni: gestire il ricambio generazionale

L’Unione europea stima che almeno 5 milioni di aziende dovranno affrontare il problema del ricambio generazionale e in Italia, dove il tessuto imprenditoriale e composto al 90% da imprese a carattere familiare, il problema e molto piu accentuato. Il passaggio generazionale e quindi un tema di impatto per l’economia italiana perche rappresenta un momento molto delicato per la vita dell’impresa, che ne complica l’attivita e va il piu possibile preparato. Con l’obiettivo di fornire alcune linee guida per gestire l’aspetto della continuita in azienda, la Banca di Romagna, in collaborazione con l’Universita di Ferrara, ha organizzato a Lugo il convegno “Progettare il futuro. Creazione di valore nella successione aziendale” al quale hanno partecipato oltre che imprenditori, numerosi commercialisti e avvocati, ossia i professionisti che assistono le aziende nel gestire il passaggio generazionale sotto i vari aspetti giuridici e fiscali.

“Consci della rilevanza della tematica e della catena di necessita ed opportunita che si aprono al momento della successione aziendale – ha detto il presidente di Banca di Romagna, Pietro Baccarini, aprendo i lavori – abbiamo voluto stimolare gli imprenditori ad affrontare il problema con il necessario anticipo e gli strumenti adeguati” mentre il professor Stefano Zambon, ordinario di economia aziendale all’Universita di Ferrara che ha coordinato il dibattito, ha sottolineato come “nell’affrontare i diversi nodi personali, aziendali, giuridici e finanziari del processo di successione, sia imprescindibile la conservazione del capitale intellettuale, che e un fondamentale strumento di creazione di valore”. Il professor Paolo Bertoli, presidente Advisory Committee Andaf delineando l’impresa del futuro nella crescente globalizzazione ha sottolineato che “la sfida delle aziende sara nel saper gestire la crescente complessita dell’attivita e non subirla” e l’avvocato Nicola Canessa parlando delle soluzioni giuridiche a disposizione nella successione aziendale, ha rimarcato uno strumento come il trust che “permette all’imprenditore di avere il tempo e le modalita piu adeguate per gestire il passaggio”. Barbara Lunghi, responsabile dei Mercati per le piccole e medie Imprese, Borsa Italiana, ha delineato le possibili strade che si possono seguire nella soluzione della quotazione borsistica “guidata”. Il direttore di Banca di Romagna, Francesco Pinoni, nel concludere l’incontro ha sottolineato come “nella vita dell’impresa bisogna imparare a gestire il cambiamento e la crisi economica internazionale che ancora non si e chiusa puo rappresentare un’occasione positiva di nuovo avvio”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.