Il CASO 2 – Lucca: si ferma anche...

UE – Aranciata senza arance? Ronchi: non se ne...

30 marzo 2009 Comments (0) Dalla home page

IL CASO – Automotive: Russia e Francia in Piemonte

Le due delegazioni attese a Torino nell’ambito dell’attivita del progetto From Concept to Car

Opportunita di business oltre confine per le imprese della filiera automotive. Dalla Russia arriva MosAvtoTest, il laboratorio di prove tecniche e progettazione del gruppo AmoZIL, a Torino il 2 e 3 aprile per incontrare aziende dei comparti engineering e testing interessate a valutare l’avvio di joint venture in Russia. La settimana successiva, l’8 e 9, arriva una delegazione francese guidata dal Pole du Vehicule du Future, l’associazione dell’Alsazia e Franca Contea con la quale lo scorso novembre la Camera di commercio di Torino ha sottoscritto un accordo di cooperazione per lo sviluppo di progetti innovativi.
Le iniziative rientrarono nelle attivita di From Concept to Car, il progetto della Camera di commercio di Torino, realizzato con il supporto della Regione Piemonte e gestito in collaborazione con il Centro Estero per l’Internazionalizzazione per promuove all’estero le eccellenze del settore auto piemontese.
L’appuntamento con il laboratorio russo si aprira con un convegno la mattinata del 2, cui hanno gia aderito 30 imprese, 10 delle quali proseguiranno la giornata con incontri individuali. Il 3 aprile il partner russo visitera le sedi delle imprese che selezionera. Il convegno sara l’occasione per conoscere la holding AmoZIL, produttrice di veicoli industriali 3-8 tonnellate, veicoli commerciali e speciali, autobus, limousine e in particolare le competenze del laboratorio MosAvtoTest, che opera principalmente nella progettazione e nel testing di componenti e veicoli a marchio AmoZIL, ma che e determinato ad ampliare la gamma di servizi ed incrementarne la qualita per potersi proporre anche ad altri costruttori presenti in Russia, internazionali e domestici.
From Concept to Car si tratta del secondo appuntamento con il Gruppo AmoZIL, che lo scorso dicembre aveva ricevuto nella propria sede di Mosca la delegazione di 10 imprese del progetto partecipanti alla missione commerciale per un fitto programma di incontri B2B mirati a valutare collaborazioni anche nel comparto componenti.
Della delegazione francese in arrivo la settimana seguente, guidata dal Pole du Vehicule du Future, fanno parte un centro di ricerca e tre imprese francesi attive nello sviluppo di veicoli elettrici e soluzioni per la mobilita sostenibile – FAM Automobiles, Automobiles DANGEL, PHENIX International – che incontreranno quattro aziende piemontesi, il Politecnico di Torino, Envipark e Torino Design World Capital al fine di valutare collaborazioni tecniche e tecnologiche.
Si tratta di un primo appuntamento cui seguira una seconda missione a giugno con incontri tra aziende per sviluppo di progetti nei comparti illuminazione a diodi, celle a combustibile, batterie, vetture elettriche e relativi componenti, design.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.