GOVERNO – Imu immobili non commerciali: Cdm, regole definite...

LAVORO – Formazione: scuola allievi Store manager per muovere...

10 ottobre 2012 Comments (0) News

GOVERNO – Federalismo: ecco le novità introdotte dal Cdm. Alcune competenze dalle Regioni tornano allo Stato

Dalla Conferenza Stato-Regioni che assume rango costituzionale, al turismo che diventa materia di legislazione concorrente fino ai porti e all’energia che saranno invece di competenza esclusiva dello Stato. Nella bozza del disegno di legge costituzionale che il Consiglio dei ministri ha esaminato martedi 9 ottobre sono diverse le novita che interessano le Regioni e gli Enti locali.

CONFERENZA STATO-REGIONI – La Conferenza assume ”un rango costituzionale” che viene attribuito ai fini dello svolgimento coordinato dell’attivita’ legislativa, regolamentare e amministrativa dello Stato ma anche delle Regioni e delle Province autonome.

CONTROLLI CORTE CONTI – La Corte dei Conti esercitera le proprie funzioni di controllo anche nei confronti degli atti delle Regioni e del bilancio regionale. ”Un controllo preventivo di legittimita’ sugli atti del governo e delle Regioni, e anche quello successivo delle gestioni del bilancio dello Stato e di quello regionale”.

PATTO DI STABILITA’ – Le Regioni a statuto speciale Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Sicilia, Trentino Alto Adige e la Valle d’Aosta dovranno partecipare al principio dell’equilibrio di bilancio e al patto di stabilita.

PORTI AEROPORTI ED ENERGIA – Sui ”porti marittimi e gli aeroporti civili, di interesse nazionale e internazionale, grandi reti di trasporto e di navigazione, ordinamento della comunicazione, produzione, trasporto e distribuzione nazionale dell’energia”, lo Stato ha una legislazione esclusiva.

TURISMO – Il turismo diventa materia di ”legislazione concorrente”, modificando la situazione rispetto ad oggi in questo comparto per il quale le Regioni vantavano una competenza esclusiva.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.