FISCO –Studi settore: Cgia, più tasse per gli autonomi

AMBIENTE- Rifiuti: ok imprese a proroga di 5 mesi...

22 dicembre 2010 Comments (0) Dalla home page

GOVERNO -Milleproroghe: ok Cdm ma non per gli shopper

Salvo perfezionamenti e intese. Questa la frase che fa pensare che il decreto Milleproroghe non sia ancora definitivo, anche se approvato dal Consiglio dei ministri. Insomma, finche il decreto non verra pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, saranno possibili variazioni. Tra prorogate, abolite e nuove si tratta di quasi mille norme, di cui una delle piu attese riguarda i quattrocento milioni di euro al 5×1000 per il 2011. Rifinanziati, quindi, i tagli che erano stati previsti nella legge di stabilita e che hanno fatto insorgere il Terzo settore: in particolare, dal totale stanziato, 100 milioni sono stati destinati alla Sla per ”ricerca e assistenza domiciliare dei malati”. E’ una delle norme del decreto di fine anno, il cosiddetto Milleproroghe, approvato mercoledi 22 dicembre, dal Consiglio dei ministri. Nulla di fatto, invece per lo slittamento di un anno della messa al bando dei sacchetti di plastica come proposto nella bozza del decreto Milleproroghe, divieto che, introdotto dalla Finanziaria 2007, doveva scattare gia a partire dall’inizio del 2010, termine poi prorogato di un anno dal Governo. Ad opporsi il ministro dell’Ambiente, Stefania Presigiacomo, che ha garantito il rispetto della scadenza del 1° gennaio 2011, sottolineando di essersi “molto battuta e tutto il Governo si e dichiarato favorevole al fatto che si procedesse senza ulteriori proroghe. Per le scorte faremo accordi con i produttori e i consorzi che riciclano la plastica, non credo che ci saranno problemi”.

Sparito il bonus fiscale per i benzinai e stralciato il Piano per Pompei perche la norma e “troppo ordinamentale”. Prevista,invece, una sorta di liberalizzazione di internet grazie a una norma che proroga fino al 31 dicembre 2011 l’obbligo di richiesta di licenza al Questore, ma esclusivamente per gli Internet Point. Quindi la licenza non e piu richiesta per tutte quelle attivita che mettono a disposizione internet come servizio accessorio. La proroga vale soltanto per la licenza, quindi, dovrebbero essere abrogate le disposizioni per l’identificazione degli utenti, il monitoraggio delle operazioni e l’archiviazine dei dati. 

Slitta al 28 febbraio 2011 il termine per aderire alla sanatoria per le cosiddette case fantasma, gli immobili che non risultano in catasto (la manovra di luglio aveva fissato la scadenza al 31 dicembre) ed e prorogata di un anno la possibilita di utilizzare le graduatorie per reclutare personale rafforzando le attivita di tutela nelle aree archeologiche di Pompei. Il ministro dei Beni culturali potra prorogare fino a dicembre 2011 la durata degli organi di amministrazione straordinaria delle fondazioni lirico-sinfoniche. Prolungati fino al 2013 gli sgravi fiscali per incentivare il settore cinematografico.

Inoltre, i versamenti fiscali e contributivi a carico dei cittadini del Veneto colpiti dall’alluvione sono sospesi fino al 30 giugno 2011 (la precedente sospensione aveva come termine il 20 dicembre 2010). Viene prorogato fino al 30 giugno 2011 il termine per conferire la gestione del servizio in materia di trasporto pubblico locale. Le nuove gare devono essere indette entro il prossimo 28 febbraio, pena l’esercizio dei poteri sostitutivi da parte del Governo. Prorogato di un anno l’entrata in vigore dei limiti a nuove assunzioni di personale da parte delle Regioni virtuose.

Previsto per il divieto di incroci tra il settore della stampa e quello della Tv una proroga fino al 31 dicembre 2012 e per tutto il 2012 e prorogata la convenzione con Radio radicale, con un’autorizzazione di spesa pari a 10,2 milioni di euro. Di un anno, poi, slittafino al 1°ennaio 2012, il termine per l’introduzione della carta d’identita elettronica. Per le imprese sono prorogati fino alla fine del 2013 i termini previsti dal Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture per la qualificazione delle imprese mentre sono confermate per il 2011 le disposizioni che prevedono l’ipotesi di scioglimento dei Comuni per mancata adozione, da parte degli enti locali, dei provvedimenti di bilancio e sarebbero confermati i poteri del prefetto in caso di inadempimento in ordine all’approvazione dei bilanci da parte degli enti locali.

Prorogato al 2011 l’ecobonus anche se per una cifra ridotta (30 milioni di euro) a favore degli autotrasportatori che scelgono di percorrere determinate tratte utilizzando le navi anziche le autostrade: la norma e volta a incentivare l’intermodalita con le cosiddette autostrade del mare. Sul fronte dei trasporti aerei e prorogato al 31 dicembre 2011 il termine per l’emanazione del decreto con cui il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti e chiamato ad aggiornare la misura dei diritti aeroportuali e sempre al 31 dicembre 2011 viene rinviato il termine per la conclusione dei procedimenti di rilascio delle concessioni aeroportuali richieste prima dell’entrata in vigore del decreto legislativo del 2005 di revisione della parte aeronautica del codice di navigazione. Slitta anche dal 19 gennaio al primo ottobre 2011 l’introduzione della prova pratica di guida dei ciclomotori. Viene invece prorogato per il triennio 2011-2012 il programma di interventi “in materia di sicurezza nelle scuole”.

Prevista una proroga sempre fino alla fine del prossimo anno per l’adozione dei provvedimenti riguardanti l’attribuzione e il trasferimento dei beni in attuazione del dlgs sul federalismo demaniale per quanto riguarda i terreni agricoli e le valli da pesca della laguna di Venezia “previa effettuazione di una apposita attivita di ricognizione dei terreni agricoli e delle valli”. Inoltre, viene posticipato dal 31 dicembre di quest’anno alla stessa data del 2011 il termine previsto dalla legge 33 del 2009 dell’incarico al commissario straordinario che si occupa di quote latte. Prorogati di un anno sia il programma nazionale triennale della pesca e dell’acquacoltura, sia la riduzione del personale prevista dal cosiddetto dl taglia-enti per quanto riguarda l’Eipli, l’Ente per lo sviluppo dell’irrigazione e la  trasformazione fondiaria in Puglia, Irpinia e Basilicata.

Viene dato tempo per cedere le loro partecipazioni avranno gli azionisti delle banche popolari che detengono quote superiori al tetto dello 0,5% previsto dal Testo unico bancario: “qualora il superamento del limite derivi da operazioni di concentrazione tra banche oppure tra investitori” potranno aspettare fino al 31 dicembre 2014 per mettersi in regola, “fermo restando che tale partecipazione non potra essere incrementata”. Slittamento di un anno per la soppressione degli ambiti territoriali ottimali (Ato) su acqua, rifiuti e altri servizi prevista a partire dal 1° gennaio 2011  ed e stata prevista la possibilita di conferire alcune tipologie di rifiuti in discarica fino al 31 dicembre 2011. Il provvedimento sancisce poi la proroga fino al 2011 del termine per concludere le procedure di assunzione per garantire la funzionalita dell’Ispra (l’Istituto di ricerca controllato dal ministero dell’Ambiente). Data la decisione di sopprimere, a partire dal primo gennaio 2011, le Ato acqua, rifiuti a altri servizi, con conseguenti difficolta nell’erogazione dei servizi, il presidente dell’Uncem Enrico Borghi ha chiesto di inserire nel Milleproroghe anche uno slittamento dei termini di chiusura. In modo da garantire alle Regioni la riorganizzazione delle competenze gestite dalle Autorita di ambito territoriale.

Prorogati inoltre anche i fondi finalizzati a ripristinare le tariffe postali agevolate a cui accedono, secondo una norma del 2003, “le associazioni ed organizzazioni senza fini di lucro, le associazioni le cui pubblicazioni periodiche abbiano avuto riconosciuto il carattere politico dai gruppi parlamentari di riferimento nonche, relativamente ai bollettini dei propri organi direttivi, gli ordini professionali, i sindacati, le associazioni professionali di categoria e le associazioni d’arma e combattentistiche”. Infine, tra le altre proroghe slittano i termini per le graduatorie dei concorsi pubblici al 31 dicembre 2011.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>