CRISI – Dove sono finiti i soldi Bce destinati...

CORRUZIONE – Transparency International Italia: in parallelo con punizione...

11 dicembre 2014 Comments Off on FISCO – Voluntary disclosure: disponibile, in formato Pdf, la bozza del modello per la richiesta di accesso alla procedura di collaborazione volontaria per beni e attività all’estero non dichiarati News

FISCO – Voluntary disclosure: disponibile, in formato Pdf, la bozza del modello per la richiesta di accesso alla procedura di collaborazione volontaria per beni e attività all’estero non dichiarati

Nel documento, oltre agli spazi da riempiere con i dati del contribuente, sono presenti alcune caselle in cui inserire gli importi relativi alle attivita estere.

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate e disponibile, in formato Pdf, la bozza del modello per la richiesta di accesso alla procedura di collaborazione volontaria. Nel documento, oltre agli spazi da riempiere con i dati del contribuente, sono presenti alcune caselle in cui inserire gli importi relativi alle attivita estere, ai nuovi investimenti all’estero, e ai maggiori imponibili e ritenute non operate.

Ricordiamo che dal 4 dicembre, quando e stata approvata in via definitiva la voluntary disclosure, i soggetti che detengono illegalmente beni o attivita all’estero, ovvero che hanno omesso di dichiararli, potranno sanare la propria posizione con il Fisco, pagando interamente le imposte dovute e in misura ridotta le sanzioni previste, beneficiando, inoltre, di un’esenzione (totale o parziale) delle sanzioni tributarie. Per alcuni reati fiscali sara garantita la non punibilita, mentre per altri la riduzione a meta delle pene.

La legge sull’emersione e il rientro dei capitali dall’estero prevede anche una procedura per sanare l’evasione di redditi con cui sono stati formati capitali non esportati oltreconfine. L’emersione riguarda contanti (anche detenuti nelle cassette di sicurezza) immobili fantasma, beni ereditati e non riportati in successione. L’adeguamento in ambito nazionale puo completare l’iter per il rientro dall’estero.

La procedura non potra essere richiesta dai contribuenti nei confronti dei quali sono partite iniziative diaccertamento fiscale o procedimenti penali per violazioni tributarie; altresi, la disciplina sulla collaborazione volontaria non e applicabile in caso di violazioni compiute dopo il 30 settembre 2014.

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE LA BOZZA DEL MODELLO.

Comments are closed.