GIUSTIZIA – Mediazione: Anpar chiede interventi più concreti al...

IMPRESE – Comunicazione unica: dal 1° aprile 2010 gestiti...

30 marzo 2012 Comments (0) News

FISCO – Ultimi provvedimenti: la consueta panoramica

Una sintesi degli ultimi provvedimenti in tema di fisco come segnalati dal Sole 24 Ore.

Le regole di attuazione dell’ACE
E stato adottato il decreto di attuazione della disciplina concernente l’Aiuto alla crescita economica (ACE), introdotta dall’art. 1 del decreto-legge 6 dicembre 2011 n. 201 convertito, con modificazioni, dalla legge 21 dicembre 2011 n. 214. La norma prevede un incentivo alla capitalizzazione delle imprese con lo scopo di fornire un aiuto alla crescita economica al fine di riequilibrare il trattamento fiscale tra imprese che si finanziano con debito e imprese che si finanziano con capitale proprio.
(DM 14 marzo 2012 in GU n. 66 del 19 marzo 2012)

Aliquota unica sulle rendite finanziarie
Aliquota al 12,5% per i proventi dei titoli pubblici e per quelli di natura obbligazionaria emessi da Stati esteri presenti nella white list e possibilita di affrancare il costo dei titoli e delle altre attivita finanziarie possedute alla data del 31 dicembre 2011.
Sono questi alcuni dei punti su cui si sofferma la circolare dell’Agenzia delle entrate, che illustra le novita introdotte dal D.L. 138/2011, che ha unificato al 20% le ritenute e le imposte sostitutive da applicare sui redditi di natura finanziaria.
(Agenzia delle entrate, circ. n. 11/E del 28 marzo 2012)

Proroga del termine per la comunicazione dei beni d’impresa a soci o familiari
Il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 16 novembre 2011 ha stabilito le modalita di comunicazione previste per i soggetti che esercitano attivita di impresa, sia in forma individuale che collettiva, dei dati dei soci o dei familiari dell’imprenditore che hanno ricevuto in godimento beni dell’impresa o effettuano qualsiasi forma di finanziamento o capitalizzazione nei confronti della societa concedente.
Il termine del 31 marzo 2012 per la prima comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati relativi ai beni dell’impresa concessi in godimento a soci o familiari, fissato dal suddetto provvedimento, viene posticipato al 15 ottobre 2012 a causa della particolarita e delle novita degli adempimenti previsti per la trasmissione.
(Direttore dell’Agenzia delle entrate, provvedimento 13 marzo 2012)

Approvato il Decreto liberalizzazioni
Il testo definitivo del decreto liberalizzazioni conferma l’impianto originario che si poneva l’obiettivo di liberalizzare diversi settori, dalle imprese, alle professioni, ai consumi. Per quanto riguarda le imprese viene introdotto il rating di legalita per quelle operanti nel territorio nazionale; inoltre, viene istituito un tribunale ad hoc con la novita che, per accelerare la definizione delle controversie, le sezioni specializzate in materia di proprieta industriale diventano specializzate in materia di impresa. I tribunali specializzati saranno presenti in ogni capoluogo di regione, a eccezione della Valle d’Aosta e con l’aggiunta di Brescia e Catania.
La legge interviene anche sulle professioni per eliminare le restrizioni al corretto funzionamento della concorrenza. E stata stabilita un’apposita disciplina transitoria che rendera immediatamente operativa l’abolizione definitiva di tutte le tariffe professionali.
Le liberalizzazioni favoriscono poi l’imprenditoria giovanile, istituendo la societa a responsabilita limitata. E una misura introdotta a vantaggio dei giovani al di sotto dei 35 anni che possono costituire una srl con capitale sociale versato non inferiore a 1 euro.
(DL 24 gennaio 2012 n. 1 convertito nella legge 24 marzo 2012 n. 27, in SO alla GU 71 del 24 marzo 2012)

Autotrasportatori, agevolazioni al via
Prorogate anche per il 2012 le agevolazioni per gli autotrasportatori. Confermati anche quest’anno gli importi previsti nel 2011.
Nel dettaglio:

1. le imprese di autotrasporto merci – conto terzi e conto proprio – possono recuperare nel 2012 fino a un massimo di 300 euro per ciascun veicolo (tramite compensazione in F24), le somme versate nel 2011 come contributo al Servizio Sanitario Nazionale sui premi di assicurazione per la responsabilita civile, per i danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore adibiti a trasporto merci di massa complessiva a pieno carico non inferiore a 11,5 tonnellate. Anche quest’anno per la compensazione in F24 si utilizza il codice tributo “6793”.

2. per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore oltre il Comune in cui ha sede l’impresa e prevista una deduzione forfetaria di spese non documentate, per il periodo d’imposta 2011, nelle seguenti misure: – 56,00 euro per i trasporti all’interno della Regione e delle Regioni confinanti. La deduzione spetta anche per i trasporti personalmente effettuati dall’imprenditore all’interno del Comune in cui ha sede l’impresa, per un importo pari al 35 per cento di quello spettante per gli stessi trasporti nell’ambito della Regione o delle Regioni confinanti; – 92,00 euro per i trasporti effettuati oltre questo ambito.
(Agenzia delle entrate, comunicato stampa del 26 marzo 2012)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.