LAVORO – Riforma: chiarimenti ministeriali sull’impiego di lavoratori con...

LAVORO – Comunicazioni obbligatorie telematiche: dal 10 gennaio 2013...

7 gennaio 2013 Comments (0) News

FISCO – Redditometro: operativo da marzo 2012 e applicabile dal periodo d’imposta 2009

E stato pubblicato, sulla “Gazzetta Ufficiale” n. 3 del 4 gennaio 2013, il decreto del ministro dell’Economia del 24 dicembre 2012 con oggetto: contenuto induttivo degli elementi indicativi di capacita contributiva sulla base dei quali puo essere fondata la determinazione sintetica del reddito. Il nuovo redditometro, alla luce dell’articolo 38 del Dpr 600/73, sara operativo da marzo 2013 e applicabile dal periodo d’imposta 2009.

In merito sono state gia segnalate le criticita. Una, fra tutte, riguarda gli incrementi patrimoniali.

Contrariamente a quello che avveniva nel pregresso, l’acquisto di una casa o di un’automobile incrementa, con la nuova formulazione, la capacita contributiva interamente da subito, non nei 5 anni come in passato, anche se dall’importo viene scomputato il mutuo o il finanziamento. Cio comportera che il reddito presunto a disposizione del contribuente risultera maggiore di quello effettivamente a disposizione. La situazione aprira a convocazioni che non sarebbero state inviate negli anni precedenti, verso cittadini anche corretti con il Fisco, che dovranno, forse, avvalersi di un professionista.

In merito alla possibilita di giustificazioni da parte del contribuente, si ricorda che l’interessato sara chiamato prima dell’emanazione dell’atto di accertamento, con vari incontri obbligatori con il fisco, solo successivamente, in caso di spiegazioni insufficienti, il contribuente sara chiamato in contraddittorio per l’accertamento con adesione.

Entrano a far parte del redditometro, oltre alle banche dati, le spese medie Istat. Con cio si avvicina lo strumento agli studi di settore.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.