CONTRIBUTI-Inps: al via il conguaglio di fine anno

MANOVRA – Privacy: addio per le imprese?

16 dicembre 2011 Comments (0) Approfondimenti

FISCO-Provvedimenti: da non dimenticare che…

Manovra economica di fine anno – E stato pubblicato il decreto legge contenente norme per la crescita, l’equita e il consolidamento dei conti pubblici (Manovra Monti). Viene introdotta, dall’esercizio 2011, un’agevolazione fiscale per le societa che incrementano il patrimonio sia con aumenti di capitale in denaro (compresi gli apporti dei soci senza obbligo di restituzione) sia trattenendo gli utili in azienda (Aiuto alla Crescita Economica – «ACE»).

Segnaliamo l’immediata operativita del nuovo importo di 1.000 euro a partire dal quale e vietato l’utilizzo di denaro contante o titoli al portatore o assegni trasferibili.

Viene anticipata al 2012 la nuova imposta municipale sugli immobili (IMU) che sostituisce l’ICI. L’aliquota base sara dello 0,76%, ma i Comuni possono modificarla sino a 0,3 punti in piu o in meno. Torna l’imposta anche sull’abitazione principale; la percentuale di tassazione scende allo 0,4%, con possibilita per i Comuni di variarla fino a 0,2 punti percentuali in piu o in meno.

Vengono previste sanzioni penali (art. 76 del DPR 445/2000) nei confronti di chi, in sede di accertamento, esibisce o trasmette atti o documenti falsi o fornisce dati e notizie non rispondenti al vero. (D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, in Gazzetta Ufficiale 284 del 6 dicembre 2011)

Riporto delle perdite d’impresa – Istruzioni nero su bianco per capire chi, come e a partire da quando si applica il nuovo regime di riporto delle perdite fiscali d’impresa. L’Agenzia fa il punto sulle novita introdotte dalla manovra correttiva 2011, arricchendo le spiegazioni con esempi concreti per aiutare a capire le ultime regole in ambito IRES. La nuova disciplina, infatti, introduce un meccanismo che limita il riporto delle perdite d’impresa in misura pari all’80% del reddito imponibile di periodo e conferma l’utilizzabilita piena delle perdite se relative ai primi tre periodi di imposta dalla data di costituzione per le nuove attivita produttive. (Agenzia delle entrate, circ. n. 53/E del 7 dicembre 2011)

Omessa regolarizzazione delle fatture – Nessuna “imposta” e dovuta dal committente o cessionario che non ha messo in regola gli acquisti con fattura irregolare o senza averla mai ricevuta. Questa regola vale anche per le violazioni commesse fino al 31 marzo 1998, in applicazione del principio del favor rei.

A far data dal 1° aprile 1998, l’articolo 6, comma 8, del D.Lgs. 471/1997 ha infatti introdotto una nuova disciplina delle sanzioni per omessa regolarizzazione della fattura, eliminando tra l’altro il recupero dell’imposta nei riguardi del cessionario o committente. Lo chiarisce una circolare dell’Agenzia delle entrate, che detta istruzioni agli Uffici sulla condotta da assumere rispetto al contenzioso ancora aperto in materia. (Agenzia delle entrate, circ. n. 52/E del 2 dicembre 2011)

Assicurazioni, obbligo di comunicazione all’Archivio rapporti – Scatta per le Assicurazioni l’obbligo di risposta telematica alle indagini finanziarie. Le Societa e gli Enti di assicurazione dovranno inoltre comunicare all’Anagrafe tributaria l’esistenza e la natura dei rapporti intrattenuti. Con il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate trovano attuazione le norme contenute nella “Manovra correttiva” 2011 (D.L. 98/2011, art. 23), che ha ampliato la platea dei soggetti ai quali il Fisco puo richiedere dati e notizie relativi ai clienti. L’obbligo riguarda i dati attinenti alle polizze unit-linked, index-linked e ai contratti e alle operazioni di capitalizzazione in essere dal 6 luglio 2011. (Direttore dell’Agenzia delle entrate, provvedimento 7 dicembre 2011)

Accise – Sono stati stabiliti i termini e le modalita di pagamento dell’accisa su alcuni prodotti energetici, sull’alcole etilico e sulle bevande alcoliche, relativamente alle immissioni in consumo avvenute nel periodo dall’1 al 15 del mese di dicembre 2011. (Ministero dell’Economia e delle finanze, decreto 11 novembre 2011, in Gazzetta Ufficiale 283 del 5 dicembre 2011).

Fonte: Sole 24 Ore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.