UE-Diritti: accesso per tutti a un conto bancario di...

IMPRESE-Mezzogiorno: check up Confindustria, gap elevato

19 luglio 2011 Comments (0) Dalla home page

FISCO-Evasione: basta l’ipotesi per il sequestro preventivo dei beni

Sequestro in via preventiva dei beni aziendali e del capitale sociale, anche senza indizi gravi. Ecco cosa rischia l’imprenditore che evade l’Iva. L’ha ribadito la Cassazione con la sentenza 25357 del 24 giugno, relativa al sequestro di quote e beni di due aziende gestite da un amministratore rinviato a giudizio per evasione fiscale, truffa e dichiarazione infedele: in parallelo alla confisca per equivalente dell’intero capitale sociale dell’impresa, sono stati sequestrai gli immobili e l’auto del commercialista che ha ideato l’indebita compensazione Iva per conto dell’impresa della quale e consulente fiscale.

“L’ordinanza che dispone il sequestro – ha spiegato la Cassazione – non deve essere motivata dalla sussistenza degli indizi di colpevolezza, non essendo i detti indizi fra i presupposti applicativi; e cio in quanto e sufficiente per l’adozione della detta misura cautelare la presenza di un fumus bonis juris e cioe l’ipotizzabilita in astratto della commissione di un reato”: insomma, e sufficiente una semplice ipotesi per scatenare la confisca.

Il sequestro dei beni e valido anche se l’amministratore rinviato a giudizio non e l’intestatario delle quote o il rappresentante legale della societa: e sufficiente che siano accertate, spiegano gli ermellini, “la disponibilita del bene da parte dell’indagato e la sua strumentalita rispetto al reato per il quale si procede”. Neppure l’astratta intestazione del bene a terzi, dunque, puo consentire di ripararsi dalla possibilita di sequestro.

Quindi, qualora l’amministratore di una societa sia rinviato a giudizio, e legittimo procedere al sequestro preventivo dei beni aziendali e delle quote.
Il sequestro puo essere attuato anche nel caso in cui non siano stati rilevati indizi di colpevolezza, non richiesti tra i presupposti applicativi, e anche qualora l’amministratore non sia ne intestatario delle quote, ne rappresentante legale della societa, rilevando solo la disponibilita del bene e la sua strumentalita rispetto al reato in questione.

Non sara possibile, inoltre, usufruire della riduzione delle sanzioni, nel caso di controlli fiscali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.