INNOVAZIONE-Social & Digital:Transcom: all’Aquila lavoriamo per il contact center...

ENERGIA-E.ON: al via il concorso social “Che cliente...

30 marzo 2015 Comments Off on EXPO-Uber: partnership con Padiglione Usa per il trasporto persone Commerciale

EXPO-Uber: partnership con Padiglione Usa per il trasporto persone

Uber è stato scelto come partner ufficiale per il trasporto persone per il padiglione USA all’EXPO 2015. Il tema del Padiglione è “American Food 2.0: Uniti per nutrire il pianeta”, promuoverà il confronto e valorizzerà l’innovazione in vari campi, tra cui la sicurezza alimentare, la sostenibilità e la mobilità, con la vision rivolta al futuro del pianeta. I principi fondamentali di Uber sono ispirati dalla visione della sharing economy, un modello socio-economico inclusivo che utilizza la tecnologia per facilitare la collaborazione e l’efficienza dei servizi che sono coerenti con i temi del padiglione USA.

Doug Hickey, commissario generale del padiglione USA a EXPO Milano 2015 ha sancito l’accordo affermando: “Il Padiglione USA a EXPO Milano 2015 sarà la vetrina per l’avanguardia e l’innovazione statunitense, non solo nel settore alimentare, ma anche nei settori connessi che abbracciano scienza, tecnologia e imprenditorialità. Per questa ragione il Padiglione USA è onorato di collaborare con Uber, anche sulla base della partnership già esistente con EXPO2015 in generale. Uber è un esempio di successo tra le imprese innovative che hanno l’obbiettivo di dare maggiore scelta al consumatore e migliorare la qualità della vita”.

Benedetta Arese Lucini, Country manager per Uber Italia commenta: “Uber sta promuovendo un modello rivoluzionario di mobilità in più di 50 paesi. Puntiamo a creare opportunità per i nostri rider e per i driver grazie a idee innovative, e crediamo che il nostro supporto al Padiglione USA aiuterà a diffondere la consapevolezza dei benefici che la nostra società può dare ai visitatori di EXPO e alla città di Milano”.

Il Dipartimento di Stato Americano ha selezionato gli amici del Padiglione USA come suoi partner privati per lavorare insieme al governo statunitense per sviluppare e implementare la presenza ufficiale Americana all’EXPO. Gli amici del padiglione USA includono la James Beard Foundation (JBF) e l’International Culinary Center (ICC), in collaborazione con la Camera di Commercio in Italia.

La Friends of the USA Pavilion è una organizzazione no-profit avente la mission di ideare, progettare, raccogliere i fondi e comporre il padiglione USA e il suo programma a EXPO2015. Con la guida del Commissario Generale Doug Hickey, il management team del padiglione è composto dal Presidente Dorothy Hamilton (fondatrice e CEO del ICC), il CEO Charlie Faas, e il Direttore Creativo Mitchell Davis (EVP JBF). Lo studio di architettura Biber è stato selezionato per progettare il Padiglione USA, e Thinc Design è fornitore del Padiglione Usa per il design.

Gli attuali partner includono: GE, NUSSLI, Uvet, Brand USA, PepsiCo, Microsoft, DuPont, Boeing, illy, Research Frontiers, 3M, Dow, Uber, McKinsey & Company, FleishmanHillard, Alaska Seafood Marketing Institute, U.S. Sustainability Alliance, U.S. Soybean Export Council, U.S. Grains Council, American Hardwood Export Council, North American Export Grain Association, USA Rice Federation, USA Poultry & Egg Commission, Food Export USA-Northeast, Food Export Association of the Midwest USA, and U.S. Dairy Export Council.

 

 

Uber sta trasformando il modo in cui il mondo si muove connettendo immediatamente i rider ai driver grazie alla sua piattaforma. Uber sta rendendo le città più accessibili, dando nuove possibilità ai rider e più opportunità imprenditoriali ai driver. Dalla sua nascita nel 2009 allo sbarco in più di 295 città in 55 paesi ad oggi, Uber sta rapidamente espandendo la sua presenza globale continuando a unire le persone e le città. www.uber.com.

 

Comments are closed.