WEEKEND-Toscana: 22-23 settembre cestini in mano!

MADE IN ITALY-Grani antichi: Prato, alla scoperta del pane

11 settembre 2012 Comments (0) Commerciale

EVENTI-Cous Cous Fest: a San Vito Lo Capo dal 25 al 30

Grandi artisti della musica nazionale e internazionale saliranno sul palco della prossima edizione del Cous Cous Fest, Festival internazionale dell’integrazione culturale che si svolgera a San Vito Lo Capo dal 25 al 30 settembre prossimi.

I concerti, gratuiti, si svolgeranno in piazza Santuario. Ad aprire il programma del Cous Cous Live Show, il programma musicale del Festival, saramartedi 25 settembre, alle 22.30, il cantautore Edoardo Bennato. L’artista napoletano, ritenuto uno dei piu grandi rocker italiani, ripercorrera i suoi successi di sempre, tra cui “Il gatto e la volpe”, “Sono solo canzonette”, “L’isola che non c’e” o “Una settimana, un giorno”. Ma anche “Le ragazze fanno grandi sogni” o “Afferrare una stella”.

Mercoledi 26 settembre, alle 23.00 sale sul palco una grande interprete della musica italiana d’autore, Fiorella Mannoia. La cantante interpretera i suoi grandi successi come “Quello che le donne non dicono” e “Come si cambia”, e i brani del suo ultimo lavoro, “Sud”.

Giovedi 27 settembre piazza Santuario verra travolta dalle sonorita internazionali della musica diGoran Bregovic e la Wedding & Funeral Band. Ci sara da ballare con l’allegria dei ritmi balcanici, le sonorita della fanfara tzigana, le polifonie tradizionali bulgare, la chitarra elettrica e le percussioni tradizionali. Un mix musicale unico per un concerto che si preannuncia essere esplosivo.

Le percussioni del Salento si fonderanno, per una notte, con quelle dell’Africa in un rincorrersi di ritmi africani e pizzica tarantata, tra tamburelli e talking-drum, canto griko e tradizione orale dei griot del Mali. Di scena andra, venerdi 28 settembre alle 23.00, lo spettacolo Taranta Nera. Con il gruppo si esibiranno Officina Zoe, che ha il merito di avere portato la Pizzica in tutte le maggiori capitali europee e non; Baba Sissoko, che fonde le melodie e ritmi africani, come Bambara, Peul, Mandinga e Sonsari, alle tipiche sonorita occidentali del jazz, rock e blues; la cantante maliana Mamani Keita; e Sourakhata Dioubate, musicista di origine guineana e strumentista di grande abilita, considerato un abile e virtuoso del djembe.

Sabato 29 settembre alle ore 21,30 e la volta del reggae di Jaka e Michelangelo Buonarroti Band. Gli artisti faranno ballare la piazza con mix di musiche, suoni e colori reggae, contaminati da tocchi di hip-hop, soul, dub, ragga, ska, rocksteady e rock. A seguire, prendera la scena il sound deIpercussonici, band catanese nata nel 2002, in bilico tra ritmi siculi e africani.

Si chiude, domenica 30 settembre alle ore 22, con il concerto del cantautore catanese, Mario Venuti. Sul palco le sue hits e i brani dell’ultimo disco, “L’ultimo romantico”, dove canta l’amore in una mistura agrodolce di armonie e dissonanze.

Torna anche quest’anno sul palco di San Vito Lo Capo Vladimir Luxuria con il suo Cafe le cous cous,il talk show del Festival che ospita artisti, autori, attori e personaggi di spicco sui temi dell’integrazione, della pace e dello scambio di culture.

L’evento

Il Cous Cous Fest, Festival internazionale dell’integrazione culturale, si svolgera dal 25 al 30 settembre a San Vito Lo Capo (Trapani). L’evento, al suo quindicennale, promuove un confronto tra paesi dell’area euro-mediterranea e non solo, prendendo spunto dal cous cous, piatto della pace comune a moltissime culture.

Il Cous Cous Fest, che ha il patrocinio del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali e dello Sviluppo economico, e organizzato dal Comune di San Vito Lo Capo in collaborazione con l’agenzia Feedback ed e finanziato dagli Assessorati al Turismo e alle Politiche agricole e forestali e dal Dipartimento della Programmazione della Regione Siciliana oltre che dai main sponsor Unicredit, Electrolux Professional, Bia Italia Spa e Conad.

Infoline: Ufficio turistico di San Vito lo Capo, tel. 0923 974300.

Maggiori informazioni sul sito www.couscousfest.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.