FEDERALISMO – Municipale: con l’Imu sugli immobili delle imprese,...

CONSUMI – Alimentare: Coldiretti, la crisi si vince nei...

2 febbraio 2011 Comments (0) News

ENERGIA – Stoccaggio gas: firmati decreti per aumento capacità. Romani, è un passo avanti per Pmi e industrie

Il ministro dello Sviluppo economico Paolo Romani ha firmato il decreto di accettazione del piano presentato da Eni per la realizzazione, nei prossimi cinque anni, di 4 miliardi di metri cubi di capacita incrementale di stoccaggio. Lo ha reso noto il Ministero spiegando che lo scorso settembre Eni, al fine di detenere una quota significativa di mercato all’ingrosso, aveva presentato al Ministero dello Sviluppo economico, all’Autorita per l’Energia elettrica e il gas e all’Autorita Garante della concorrenza e del mercato un piano per la realizzazione di 9 progetti volti all’ampliamento della capacita di stoccaggio esistente ed un progetto per un nuovo impianto di stoccaggio, per oltre 4 miliardi di metri cubi complessivi.

Per il ministro Paolo Romani “questo decreto e un passo in avanti importante per aumentare la concorrenzialita nel mercato del gas. Da oggi – ha continuato Romani – Eni e vincolata a realizzare 4 miliardi di metri cubi di capacita di stoccaggio entro settembre 2015 e a renderla disponibile a industrie e pmi che parteciperanno come soggetti investitori. Abbiamo posto le basi – ha concluso Romani – per rispondere in modo efficace a una domanda energetica che sta tornando a crescere riducendo i costi futuri del gas”. I clienti industriali, le piccole medie imprese e loro aggregazioni, selezionati in base a procedure concorsuali, infatti potranno partecipare, quali soggetti investitori, alla realizzazione dei progetti individuati dal piano, usufruendo da subito dei relativi benefici.

Il ministro, sempre in attuazione del il dlgs 130/10 relativo a misure per la maggiore concorrenzialita nel mercato del gas, inoltre firmato un secondo decreto che stabilisce condizioni di reciprocita per permettere la partecipazione alle stesse procedure concorsuali anche ai clienti finali che consumano gas in altri Stati membri dell’Unione europea, a seguito di precise attestazioni. In vista dell’avvio del nuovo anno contrattuale di stoccaggio (1 aprile 2011-31 marzo 2012), la Direzione generale per la sicurezza dell’ approvvigionamento e le infrastrutture energetiche ha stabilito contestualmente lo spazio di stoccaggio minerario (pari a 379 milioni di metri cubi standard) da riservare ai produttori di gas, nonche la riserva di stoccaggio strategico da mantenere, pari a 5,1 miliardi di metri cubi standard.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.