STARTUP ALIMENTARI- I vincitori di “Alimenta2Talent”: i magnifici...

GNP-Anche Pizza e caffè negli ingredienti di una dieta...

12 maggio 2016 Comments Off on ELEZIONI-Le pmi ai candidati sindaco di Milano: “meno politica più industria” Dalla home page

ELEZIONI-Le pmi ai candidati sindaco di Milano: “meno politica più industria”

Con un documento dal titolo emblematico “Amministrative 2016. Dire o fare?” le piccole e medie imprese associate ad A.P.I. hanno presentato ai candidati sindaco di Milano le priorità dell’industria. A Giuseppe Sala e Stefano Parisi, che hanno incontrato presso la sede dell’associazione rispettivamente alle 12 e alle 14.30 di oggi, gli imprenditori di numerose aziende manifatturiere e di servizio alla produzione hanno, infatti, evidenziato il loro bisogno di progettualità e di obiettivi concreti.

L'incontro con Stefano Parisi

L’incontro con Stefano Parisi

«In vista della tornata elettorale – ha spiegato Paolo Galassi, presidente di A.P.I. – abbiamo voluto incontrare i candidati per discutere di quei temi con cui gli imprenditori hanno a che fare quotidianamente. Contemporaneamente sollecitare il prossimo primo cittadino di Milano a sostenere le piccole e medie industrie e a collaborare per dare vita a un’alleanza tra pubblico e privato finalizzata al rilancio del sistema manifatturiero di cui le pmi rappresentano il 97% di quello lombardo. Solo mettendo al centro il saper fare, quel sistema produttivo che in questi anni ha pagato alla crisi un prezzo elevatissimo, Milano può essere sempre più competitiva e internazionale».

Tra le richieste delle pmi: implementare progetti volti a rilevare i bisogni formativi del territorio e a far sì che le risorse siano pronte a rispondere alle esigenze emergenti nella manifattura 4.0.

Richiesti a gran voce anche lo snellimento della burocrazia, l’introduzione di uno sgravio IMU per ogni assunzione, il supporto, con appositi bandi, alla digitalizzazione, all’ammodernamento, al rinnovamento del parco automezzi, inoltre, la creazione di aree di parcheggio destinate a uso esclusivo dei veicoli commerciali, il potenziamento delle piattaforme logistiche, la facilitazione all’accesso delle piccole e medie industrie agli appalti pubblici attraverso la riduzione degli oneri amministrativi e la suddivisione delle gare in lotti funzionali.

«Per continuare a garantire l’occupazione – ha concluso Galassi – la politica deve finalmente dare risposte concrete alle pmi. Le risorse economiche disponibili siano utilizzate per investimenti necessari al rilancio dell’industria non nell’ottica di un mero assistenzialismo ma di aiuto a creare sviluppo per sistema lombardo e nazionale».

Foto di apertura: l’incontro con Giuseppe Sala

Comments are closed.