LAVORO – Formazione: corso abitare green di Secondo...

SALUTE – Costi standard: individuate le tre Regioni benchmark....

5 dicembre 2013 Comments (0) News

EDILIZIA – Aniem: un’impresa generalista non può fare qualsiasi tipo di opera. Occasione per una riforma incisiva del sistema di qualificazione e di gara

Giudizio fortemente preoccupato e sconcerto per le ricadute sul settore vengono espresse da Aniem sul Dpr che recepisce il parere del Consiglio di Stato sul ricorso proposto dalle associazioni delle grandi imprese.

Dino Piacentini, presidente di Aniem, l’associazione nazionale imprese edili manifatturiere che rappresenta 8.000 aziende, aderente a Confimi Impresa, ha sottolineato, infatti, che “gli effetti dirompenti determinati da una situazione legislativa che non tutela minimamente le specializzazioni operative in edilizia, consentendo alle imprese generaliste di realizzare direttamente interventi ed opere che richiedono una particolare qualificazione”.

“Non condividiamo come aziende – ha aggiunto Piacentini – il principio per il quale una impresa “generalista” possa fare qualunque tipo di opera, lucrando cosi sul lavoro della vera specializzazione”.

“Siamo convinti che la specializzazione nell’edilizia, ancor piu che in altri settori – ha affermato il presidente di Aniem – sia necessaria, seppur deve essere rivisto l’elenco delle stesse, attualmente troppo lungo e articolato, all’interno del codice degli appalti”.

“La gravissima questione determinatasi – ha evidenziato Piacentini – deve essere l’occasione finalmente per una riforma incisiva del sistema di qualificazione e di gara. Dobbiamo avvicinarci ai sistemi internazionali, valorizzare le capacita professionali e specialistiche delle aziende, favorire una selezione dinamica ed abbandonare logiche basate su una qualificazione esclusivamente statica e burocratica”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.