FISCO-Detrazione Iva,: arrivo della fattura e DPR n. 100/98....

SOSTENIBILITA’-Muoviti in libertà: presentata la app per disabili realizzata...

28 marzo 2018 Comments Off on CROWDFUNDING-Fastweb4School: su Produzioni dal Basso al via la campagna per i primi progetti dedicati alla scuola digitale Dalla home page

CROWDFUNDING-Fastweb4School: su Produzioni dal Basso al via la campagna per i primi progetti dedicati alla scuola digitale

Studenti che costruiscono i computer da soli, modellini di Formula1 stampati in 3D, robot artigianali e piccoli FabLab che prendono forma all’interno delle scuole. Sono online sulla piattaforma di crowdfunding “Produzioni dal Basso”(www.produzionidalbasso.com/network/di/fastweb4school), i primi progettipresentati nell’ambito di Fastweb4School, progetto promosso da Fastweb insieme al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca conl’obiettivo di stimolare la realizzazione di progetti digitali nella scuola secondaria e di contribuire alla crescita delle competenze digitali.Se la scuola raccoglie con il crowdfunding il 50% del budget relativo all’iniziativa presentata, Fastweb metterà a disposizione delle scuole il restante 50%, fino ad un massimo di 10.000 euro per progetto.

Ecco iprimi dieci progetti che cercano finanziamenti sulla piattaforma:

  • Formula Arduino, progetto del Liceo Scientifico “F.P. di Calboli” di Forlìper la realizzazione di un team corse con una propria auto da Formula Uno in scala 1:10.
  • Laboratory Management System, progettodel Liceo Scientifico “Peano-Pellico” di Cuneo,voltoallo sviluppo di un softwaregestionale utile per l’organizzazione dei laboratori della scuola.
  • KIT4SCHOOL,progetto dell’Istituto Tecnico “Bosco Lucarelli” di Benevento per la realizzazione di un kit di progetti didattici “chiavi in mano” per esperimenti sul networking e sull’Internet delle cose.
  • I computer li costruiamo noi,progetto dell’Istituto Comprensivo Regina Elena di Roma per la dotazione di computer Open Source per la scuola, in modo tale da avvicinare i ragazzi alla tecnologia per tutti. 
  • House of Robots, progetto dell’Istituto Comprensivo “Federico Sacco” di Fossano (CN) per larealizzazione di un atelier creativo per la costruzione e lo sviluppo di robot artigianali. 
  • Engineering@school.3D,progetto dell’Istituto Comprensivo “Montone Pietralunga” di Umbertide (Pe) che vuole avviare gli studenti allo studio, all’ ideazione ed alla realizzazione di oggetti tridimensionali.
  • Ab(BRACCIA) il Futuro!, progetto della Scuola Secondaria “Opere Sociali Don Bosco” di Sesto San Giovanniper finanziare l’acquisto di due Robot ABB per il nuovo laboratorio di Industria 4.0.
  • Robotica educativa, progetto dell’Istituto Comprensivo 1 Chietivolto all’acquisizione di lo sviluppo di competenze logico-informatico-tecnologiche attraverso la realizzazione di un laboratorio di robotica educativa.
  • Drone IoT, progetto dell’Istituto Tecnico Tecnologico e Liceo Scientifico B. Pascal di Roma per l’assemblaggio di un drone quadricottero ed il suo impiego come servo-meccanismo IOT in grado di acquisire temperatura, umidità, presenza di CO2, immagini, video e suoni.
  • Officina scolastica, progetto dell’Istituto Comprensivo di Govone (CN) per ripensare laboratori scolasticicome luoghi di innovazione e creatività, dove gli studenti hanno un ruolo attivo e l’apprendimento diventa sociale.

Al termine del primoBandodedicato al mondo dei Makers, al quale hanno partecipato con entusiasmo e grande capacità progettuale scuole di tutta Italia,sono stati selezionati 38 progetti di istituti scolastici di primo e secondo grado che accedono ora alla fase di crowdfunding. La graduatoria finale del primo avviso pubblico è disponibilenella sezione scuole beneficiarie sulla piattaforma del Miur “Protocolli in Rete”all’indirizzo:

http://www.istruzione.it/ProtocolliInRete/ScuoleBeneficiarie.html

Il concorso di idee era apertoagli istituti scolastici secondari di primo e secondo grado e dedicato aiMakerso artigiani digitali per il finanziamento di progetti di tipo ingegneristico, come apparecchiature elettroniche, realizzazioni robotiche, dispositivi per la stampa 3D e macchine a controllo numerico, ma anche oggetti realizzati, grazie all’utilizzo del digitale, attraverso la lavorazione dei metalli, del legno e l’artigianato tradizionale.

I 38 progetti selezionati e ammessi alla fase di crowdfundingsono stati scelti in base alla qualità e originalità dell’idea, al contenuto didattico e di apprendimento di metodologie didattiche innovative e digitali, al numero di soggetti coinvolti, alla possibilità di ricadute su componenti sociali e produttive del territorio, alla possibilità di sviluppo futuro nella stessa o in altre scuole.

I primi dieci progetti sono oraconsultabilie sostenibili sul sito Fastweb4School.it che si appoggia alla piattaforma di crowdfunding “Produzioni dal Basso”. A ogni istituto scolastico che raccoglierà con il crowdfunding il 50% del budget relativo all’iniziativa presentata, Fastweb erogherà il restante 50%, fino ad un massimo di 10.000 euro per progetto. Il finanziamento è a fondo perduto e la proprietà della realizzazione dell’idea rimarrà alla istituzione scolastica che l’ha proposta.

Per maggiori informazioni: https://miurjb4.pubblica.istruzione.it/protocolloIntesa/

www.fastweb4school.it

Comments are closed.