TURISMO – Il 44% dei russi in Italia sceglie...

PMI – Potranno rinegoziare il debito con banche

23 marzo 2009 Comments (0) Dalla home page

CRISI – Subito interventi concreti per imprese agricole

La Cia-Confederazione italiana agricoltori lancia l’allarme sulla condizione delle Pmi agricole

Oltre alle difficolta del mercato, le imprese agricole sono danneggiate anche dalle calamita naturali. Percio serve un adeguato rifinanziamento del Fondo nazionale di solidarieta per le calamita naturali, modifiche al decreto legge sulle quote latte attualmente all’esame della Camera, riduzioni dei costi produttivi, agevolazioni previdenziali. Sono questi obiettivi fondamentali per l’agricoltura italiana. Senza di essi, sarebbe il tracollo per migliaia di imprese, gia alle prese con grandi difficolta di gestione e con problemi che hanno compromesso sia sviluppo e competitivita. Queste le richieste della Cia-Confederazione italiana agricoltori sempre piu allarmata per la grave emergenza che sta vivendo il settore primario.
Gli agricoltori – afferma il presidente nazionale della Cia, Giuseppe Politi – devono poter contare su risorse e su misure incisive che permettano di delineare prospettive future. Come e stato fatto per gli altri settori dell’imprenditoria italiana, vogliamo che venga ascoltata anche la voce dell’agricoltura. Per questo motivo abbiamo chiesto direttamente al premier Silvio Berlusconi di intervenire per dare sostegni validi alle imprese per poter superare l’attuale emergenza. Insomma, soldi veri che ridiano ossigeno. Non si puo’ perdere altro tempo. Il governo deve intervenire al piupresto”.
”E’ estremamente importante – rileva ancora Politi – rifinanziare adeguatamente il Fondo di solidarieta nazionale per le calamita’ naturali. Si tratta di uno strumento fondamentale che anche l’Unione europea considera idoneo per sostenere le imprese agricole che, a differenza di altre, oltre alle difficolta del mercato, subiscono condizionamenti dovuti a calamita naturali e ad eventi imprevedibili”.
”Interventi – conclude Politi – sono indispensabili anche sul fronte dei costi produttivi. Occorrono misure straordinarie, agendo anche con strumenti di carattere fiscale, per dare un deciso taglio ad oneri divenuti insostenibili per le imprese. Analogamente, e necessario adottare agevolazioni per permettere la rottamazione delle macchine agricole, come, del resto, e gia stato fatto per il settore dell’auto e degli elettrodomestici”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.