CRISI – Accordo rivoluzionario in casa Marcegaglia

CRISI – Tutta colpa di Cina, Usa e dell’anomalo...

16 febbraio 2009 Comments (0) Dalla home page

CRISI – Regione Liguria scrive a Scajola per salvare la Fisia

In mobilita 136 dipendenti se la Campania non paga i lavori fatti

La Regione fara la sua parte ma serve l’aiuto del Governo, visto che la Campania non paga i lavori. Il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando ( nella foto), ha scritto una lettera al ministro per lo sviluppo economico Claudio Scajola a proposito della grave crisi che sta vivendo la societa Fisia Italimpianti, che ha avviato le procedure di mobilita per 136 dipendenti, di cui 78 nella sede di Genova, dove l?azienda opera con 250 lavoratori su un totale di 348. Nella lettera Burlando descrive le difficolta finanziarie di Fisia, dovute ai mancati introiti per ingenti lavori effettuati in Campania sul fronte dell?emergenza rifiuti.
L?azienda ha quantificato in 200 milioni questi crediti , che pesano negativamente sul resto dell?attivita internazionale dell?azienda, specializzata nella realizzazione di impianti di dissalazione. “L?esigenza di salvaguardare e rilanciare una societa che rappresenta un punto di eccellenza nella tradizione Italimpianti e nel paese – scrive tra l?altro Burlando – potrebbe trovare soluzione in iniziative, anche da parte del governo, volte a certificare e garantire, almeno in buona parte, i crediti di Fisia”. Cio potrebbe attivare un intervento del credito, con il quale sono gia intervenuti contatti positivi. Tra l?altro e gia previsto presso il ministero dello sviluppo economico un incontro sul problema Fisia, chiesto per iniziativa sindacale, il 19 febbraio prossimo. Burlando scrive inoltre al ministero che se si ritiene che la Regione Liguria “possa svolgere un ruolo costruttivo, siamo ovviamente disposti a impegnarci per quanto ci puo competere”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.