CRISI – Adozione negozi storici da grande distribuzione

CRISI – Chiuse 36mila Pmi commerciali e 8mila turistiche

21 marzo 2009 Comments (0) News

CRISI – Porto Trieste: in calo il traffico merci

Primi contraccolpi anche per il traffico contenitori

Crisi e recessione toccano anche il porto di Trieste. Lo si desume dalle statistiche divulgate dall’Autorita Portuale. Nel bimestre gennaio-febbraio 2009 sono state sbarcate/imbarcate allo scalo giuliano 6.822.635 tonnellate di merce, con un calo del 13,4 % rispetto al primo bimestre 2008 che ne aveva viste transitare un milione in piu.
Il calo dei traffici riguarda in particolare il settore Ro-Ro con una riduzione di 10.000 autotreni e 250.000 tonnellate sbarcate/imbarcate in meno nel bimestre rispetto al 2008, con perdite rispettivamente del 26 % e del 27%. Le rinfuse liquide registrano una perdita del 12,96 %, con particolare riguardo al comparto del petrolio greggio che presenta una flessione di circa 775.000 tonnellate (- 13,18 %) dovuta alla ridotta domanda di prodotti energetici. Anche il traffico contenitori registra i primi contraccolpi della contrazione globale degli scambi e per la prima volta dopo anni di crescita costante registra un segno negativo: 48.546 i Teu sbarcati/imbarcati tra gennaio e febbraio rispetto ai 51.346 dei primi due mesi 2008; la perdita rimane comunque contenuta al 5,4 %.
In controtendenza invece il movimento su navi convenzionali che in questi primi due mesi dell’anno registra una crescita superiore al 73 % per effetto di consistenti arrivi di ortofrutta, metalli non ferrosi e prodotti forestali. Buoni i risultati anche nel settore delle rinfuse solide con un incremento del 11,01 % favorito da una forte crescita dei minerali. In questi primi due mesi dell’anno il traffico passeggeri, interamente composto da unita’ sbarcate/imbarcate dai traghetti, fa registrare un calo del 10,88 %.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.