PMI-Debito: nuove regole inutili anche per le famiglie

LIBERALIZZAZIONI-Tribunali imprese:i magistrati dal ministro

1 febbraio 2012 Comments (0) Dalla home page

CRISI-Mutui: sospensione rata fino al 31 luglio

Buone notizie per le famiglie che si trovano in difficola con il mutuo, in seguito a un evento negativo, come la perdita del posto di lavoro: e stata, infatti, prorogata al 31 luglio la possibilita di sospendere la rata del mutuo e prendere cosi una boccata d’ossigeno in attesa di tempi migliori. Lo ha reso noto Conafi sottolineando che e stato prorogato la terza volta (la prima era stata concordata fino al 31 luglio 2011, la seconda fino al 31 gennaio 2012) il termine di presentazione delle domande per la sospensione delle rate dei mutui.

I mutuatari avranno dunque altri sei mesi per presentare la domanda di sospensione delle rate, secondo l’accordo rinnovato tra l’Abi (associazione bancaria italiana) e 13 associazioni dei consumatori.

I mutui “con rate sospendibili” non devono superare i 150mila euro di importo e sono finalizzati all’acquisto, alla costruzione o alla ristrutturazione della prima casa e i soggetti che potranno avere accesso alla sospensione della rata sono le famiglie meno abbienti e in difficolta, vittime di imprevisti o di eventi negativi come la perdita del lavoro o la cassa integrazione, con un reddito non superiore ai 40mila euro lordi annui. E’ stata cosi garantita ai cittadini una liquidita complessiva di 339 milioni di euro e l’accordo raggiunto prevede la possibilita di presentare domanda solo per le operazioni che non hanno gia beneficiato di tale misura.

L’intervento prevede la sospensione del pagamento delle rate del mutuo per un periodo pari ad almeno 12 mesi e per una sola volta. La banca potra garantire due tipologie di sospensione dei pagamenti del mutuo: dell’intera rata comprensiva di quota capitale e quota interessi, o della sola quota capitale. nell’arco di tempo in cui sara attiva la sospensione matureranno gli interessi. Se sara sospesa la sola quota capitale, la quota degli interessi contrattuali pattuiti verra rimborsata alle scadenze originarie come previsto dal contratto, mentre se verra sospeso l’ammortamento per quota interessi e quota capitale, la quota degli interessi maturati al termine del piano sara calcolata con un tasso di interesse non superiore al tasso contrattuale.

La sospensione dei pagamenti delle rate non prevede l’applicazione ne di commissioni ne di spese di istruttoria e nel momento in cui termina la sospensione, viene riattivato il processo di ammortamento e il piano di rimborso e prolungato per una durata pari al periodo di sospensione.

Secondo l’ufficio studi di mutuosulweb.it si tratta di un provvedimento di grande utilita per la famiglie che in questo momento si trovano in temporanea difficolta nel far fronte ai diversi impegni e che incontrano grossi ostacoli oggettivi nel far quadrare i conti alla fine del mese.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.