MADE IN ITALY – A rischio pure il maiale...

G8 AGRICOLO – Italia modello per dieta e agricoltura

17 aprile 2009 Comments (0) Dalla home page

CRISI – Industria: ancora in calo ordini e fatturato

E’ sempre difficile la situazione dell’industria italiana

L’Istat ha comunicato che gli ordini e il fatturato industriali sono colati a picco a febbraio. A risentirne specialmente il fatturato dell’industria automobilistica che e crollato del 38,9% in febbraio rispetto allo stesso mese di un anno fa. Gli ordinativi industriali – ha segnalato l’Istat – hanno registrato un calo dell’1,5% su base mensile e del 32,7% tendenziale. Il fatturato e invece sceso del 3,1% rispetto a gennaio e del 24,6% su base annua. In particolare, il fatturato e diminuito del 3% sul mercato interno e del 3,5% su quello estero. Per gli ordinativi si e invece avuta una flessione del 4,1% per quelli nazionali e un aumento del 3,5% per quelli esteri. L’indice del fatturato corretto per gli effetti di calendario ha registrato un calo tendenziale del 23,9% (i giorni lavorativi sono stati 20 contro i 21 di febbraio 2008). Nel confronto degli ultimi tre mesi (dicembre-febbraio) con i tre mesi immediatamente precedenti (settembre-novembre) le variazioni congiunturali sono state pari a -10,7% nel caso del fatturato e -12,3% per gli ordinativi. Nel confronto tendenziale relativo al periodo gennaio-febbraio, l’indice del fatturato ha segnato una variazione negativa del 22,1%. Gli indici destagionalizzati del fatturato per raggruppamenti principali di industrie hanno segnato variazioni congiunturali negative del 5,3% per l’energia, del 4,2% per i beni intermedi, del 2% per i beni strumentali e del 2,4% per i beni di consumo (-2,9% per quelli durevoli e -2,4% per quelli non durevoli). L’indice del fatturato ha registrato a febbraio diminuzioni tendenziali del 32,6% per i beni intermedi, del 31,6% per l’energia, del 24% per i beni strumentali e del 9,7% per i beni di consumo (-22,3% per quelli durevoli e -7,1% per quelli non durevoli). A febbraio, nel confronto con lo stesso mese del 2008, l’indice del fatturato corretto per gli effetti di calendario, ha segnato le diminuzioni piu significative nel settore della metallurgia e fabbricazione di prodotti in metallo esclusi macchine e impianti (-37,2%) e della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (-32,5%). Le variazioni negative piu marcate dell’indice grezzo degli ordinativi hanno riguardato la fabbricazione di mezzi di trasporto (-57,9%) e la metallurgia e fabbricazione di prodotti in metallo esclusi macchine e impianti (-40,7%).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.