BILANCI -Revisione contabile: primo studio professionale italiano dedicato alla...

FORMAZIONE – Giustizia: Anpar, corsi per mediatori specializzati

3 ottobre 2013 Comments (0) News

CRISI – Governo: Letta incassa anche fiducia Camera (435 si’ e 162 no). Oggi conferenza stampa dissidenti Pdl

Dopo il voto di fiducia al Senato (235 si’, 70 no) e alla Camera (435 si’ e 162 no) che rassicura il governo, viene diffusa una nota del Quirinale: ”L’essenziale e che il governo ha superato la prova, vinto la sfida innanzitutto per la serieta’ e la fermezza dell’impostazione sostenuta dal presidente del Consiglio dinanzi alle Camere. In quanto alla prospettiva che si apre in uno scenario politico in via di mutamento, chiaramente il presidente del Consiglio e il governo non potranno tollerare che si riapra un quotidiano gioco al massacro nei loro confronti”.

Il presidente Giorgio Napolitano si augura quindi che il passaggio politico di mercoledi 2 ottobre possa stabilizzare la navigazione dell’esecutivo per via ”dello scenario politico in via di mutamento”, riferimento a cio che e accaduto nel Pdl. Nonostante il voto favorevole in extremis al governo annunciato in un brevissimo intervento da Silvio Berlusconi nell’Aula di palazzo Madama, dopo che i suoi sostenitori al Senato si erano espressi all’unanimita per la sfiducia, resta il dato politico della frattura nei gruppi parlamentari. Pure alcuni ”falchi” pidiellini non hanno seguito l’indicazione del Cavaliere e non hanno risposto alla chiama: Sandro Bondi, Augusto Minzolini, Rocco Crimi, Manuela Repetti, Alessandra Mussolini e Francesco Nitto Palma.

La giornata politica di ieri, iniziata alle 9,30 con le comunicazioni del presidente del Consiglio a palazzo Madama, e stata lunghissima. In nottata si e svolto un vertice a palazzo Grazioli tra Berlusconi e alcuni esponenti del Pdl, tra cui Raffaele Fitto, Saverio Romano, Mara Carfagna e Renata Polverini.

In tarda serata i ministri dissidenti Angelino Alfano, Gaetano Quagliariello, Maurizio Lupi e Beatrice Lorenzin hanno incontrato deputati e senatori pidiellini che si sono dichiarati disponibili a formare nuovi gruppi parlamentari a sostegno del governo Letta. In quest’ultima riunione si e deciso di mettere a punto un documento politico e di promuovere per oggi giovedi 3 ottobre una conferenza stampa alle 11.30 a Palazzo Chigi per spiegare le proprie ragioni. In questa sede si capira se i dissidenti del Pdl, che si sono riuniti nello studio del ministro Lupi, intendono promuovere la costituzione di una nuova forza politica. ”Non avremo un atteggiamento scissionista – ha detto Fabrizio Cicchitto – ma nemmeno di appiattimento” mentre per Roberto Formigoni ”siamo partiti con 25 persone al Senato e 25 deputati – ha commentato – ma ora siamo piu di 70”.

”Ora la maggioranza politica varra piu di quella numerica – ha ribadito il premier Letta – Basta con i ricatti, tanto si e dimostrato che il governo non casca. E’ un giorno storico: abbiamo condizioni in piu di chiarezza che ci consentono di guardare lontano. Spero veramente in un cambio di passo”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.