MILLEPROROGHE – Approvato dal Senato senza gli incentivi

G7 – No protezionismo. Sì occupazione e crescita

13 febbraio 2009 Comments (0) Dalla home page

CRISI – Errani: sforzo comune e senza polemiche

Le Regioni chiedono al Governo uno sforzo congiunto per l’interesse dell’Italia

Cassa, liquidita e copertura degli ammortizzatori sociali anche con fondi italiani. Questo il perno del documento predisposto nel corso della Conferenza delle Regioni che si e svolta il 12 febbraio, orientata al raggiungimento dell’accordo con il Governo.
 “Abbiamo lavorato sul documento – ha spiegato  alla fine dei lavori il presidente della Conferenza della Regioni, Vasco Errani (nella foto) – che ci e’ stato presentato dal Governo e abbiamo messo a punto una serie di emendamenti tesi a chiedere garanzie sulla cassa, la liquidita’ e la copertura dei fondi necessari, attraverso risorse nazionali per gli ammortizzatori in deroga che non possono essere coperti dal Fondo sociale europeo”.
Adesso il documento dovra essere recepito nel testo finale dell’accordo Governo-Regioni dove “non deve esserci la parola devoluzione – precisato Errani –  ne riforma degli ammortizzatori perche non si tratta di questo bensi di uno sforzo comune e congiunto per affrontare l’emergenza”.
Le Regioni si sono gia fatte carico con azioni a valere sul Fondo sociale europeo con atti di programmazione e delibere per misure di adattabilita e occupabilita che sono utili per affrontare la crisi e le condizioni per raggiungere l’accordo ci sono. ”Questi punti – ha chiarito Errani – sono per noi irrinunciabili. Se nel documento saranno scritti in maniera chiara, siamo pronti ad arrivare ad una soluzione positiva di cui il Paese ha bisogno e di cui le Regioni hanno gia’ iniziato a farsi carico”.

La conferma di un possibile accordo tra Governo e Regioni viene anche dal coordinatore degli assessori agli Affari Finanziari presso la Conferenza delle Regioni, Romano Colozzi. “Con un podi buona volonta- spiega – l’accordo e a portata di mano. Nell’incontro di ieri sera sono stati fatti passi in avanti nella prospettiva di fare un accordo sugli ammortizzatori sociali, un punto di grande delicatezza a livello sociale, ma anche una grande opportunita per le istituzioni”. Secondo Colozzi la prospettiva in cui si trovano di fronte governo e Regioni “e la piu’ grossa sfida in cui le istituzioni sono chiamate a dimostrare, nei fatti, cosa puo significare il piu volte enunciato principio di leale collaborazione. I cittadini – conclude Colozzi – di fronte alla delicatezza della situazione economica hanno il diritto di vedere tutte le articolazioni della Repubblica impegnate unanimemente nella soluzione dei problemi”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.