CRISI – Produzione industriale: Confindustria, prosegue in ottobre il...

AMBIENTE – Ilva di Taranto: Clini ha ricevuto il...

12 novembre 2012 Comments (0) News

CREDITO – Basilea 3: Confindustria, con rinvio Usa rischio applicazione asimmetrica delle regole. Ue ripensi normativa

Il rinvio dell’applicazione di Basilea 3 negli Stati Uniti annunciato dalla Federal Reserve evidenzia i rischi di un’applicazione asimmetrica, in Europa e negli Usa, degli accordi sul capitale di vigilanza delle banche. Lo ha sottolineatoin una nota Confindustria che “ha sempre sostenuto – si legge – che l’omogeneita delle regole e l’uniformita nella loro applicazione in tutti i Paesi destinatari della regolamentazione sono elementi fondamentali per raggiungere pienamente l’obiettivo della stabilita del sistema finanziario. E questo anche per assicurare condizioni di parita competitiva tra gli operatori del mondo finanziario e produttivo dei diversi Paesi”.

“Le forti difficolta che le imprese incontrano nell’accesso al credito continuano ad acuirsi non solo a causa della crisi economica, ma anche per l’adeguamento ai nuovi requisiti di capitale imposti da Basilea 3 che le banche hanno gia avviato – ha commentato il presidente del Comitato credito di Confindustria e della Piccola Industria Vincenzo Boccia, facendo notare come – l’imminenza delle scadenze per l’applicazione di Basilea 3 a partire da gennaio 2013 induca le banche a comportamenti restrittivi, che rischiano di far mancare all’economia le necessarie risorse per riavviare un percorso di crescita. L’annuncio della Federal Reserve – fa notare Boccia – indica la chiara volonta degli Usa di evitare l’applicazione di regole procicliche in una fase recessiva come quella che sta attraversando l’economia mondiale. Confindustria ritiene che l’annuncio della Fed – conclude il vicepresidente degli industriali- imponga l’avvio di una pausa di riflessione anche da parte delle istituzioni europee per ripensare la normativa e valutare eventuali modifiche e semplificazioni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.