TV – Frequenze digitale terrestre: Mise, solo il gruppo...

PRIVACY – Corso “Videosorveglianza nei luoghi di lavoro”: le...

15 aprile 2014 Comments (0) News

COOPERATIVE – Noi: tutela la persona e trasforma le differenze in un vantaggio. Inserisce persone svantaggiate con il progetto Porto

La Cooperativa N.O.I., nata nel 2000 a Castelfranco Veneto, impiega su un totale di 160 lavoratori, soci e non, 39 persone con disabilita, 30 Persone con situazione di disagio (secondo definizione EU) e molte donne, ben 90. Un modello lavorativo che tutela la persona e trasforma le differenze in un vantaggio: dagli orari piu irregolari, dovuti a orari d’asilo scomodi, all’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati.

Ora si ampliano gli orizzonti: prende il largo il Progetto P.O.R.T.O., iniziativa che favorisce le azioni integrate di coesione territoriale per l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati.

La Cooperativa N.O.I., insieme al Consorzio “In Concerto”, alle forze sociali e all’amministrazione territoriale, e in prima linea tra gli ideatori del programma, per la realizzazione dell’iniziativa.

La prima azione del progetto prevede la creazione di una start up d’impresa cooperativa per la produzione nel settore alimentare e nella lavorazione del legno. Verranno coinvolte una ventina di persone, con l’intento di stabilizzarne una decina. Una seconda area di intervento riguarda il supporto alle aziende nell’applicazione della legge 68, dedicata all’assunzione di disabili o svantaggiati, sia per la consulenza che per il reperimento di personale. Il terzo contesto di applicazione del progetto P.O.R.T.O. riguarda il sostegno al welfare territoriale: si aiutano le istituzioni pubbliche a convertire la spesa assistenziale in investimento per il ricollocamento al lavoro, ottenuto tramite l’occupazione di persone in difficolta, a causa delle condizioni socio-economiche attuali, con azioni di tirocinio professionalizzante, che andranno a formare circa 40 persone.

P.O.R.T.O. significa, non a caso, “Promuovere Opportunita per il Reinserimento nel Territorio e l’Occupabilita”, un progetto supportato dalla Regione Veneto attraverso il bando “Azioni integrate di coesione territoriale – AICT”. La sinergia tra 27 soggetti nel territorio di Castelfranco Veneto e ottenuta attraverso la creazione di un’Agenzia Sociale della Castellana con cui seguire due finalita: riconoscere le risorse e le potenzialita di ogni persona, incrementandole, e costruire nuovi percorsi lavorativi che siano il piu possibile stabili, stimolando la partecipazione e la ricerca del lavoro stesso.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.