FORMAZIONE-Laboratorio del Governo di sé: 2a edizione

ZOOTECNIA-Alto Sannio: irlandesi valutano razza bovina

23 ottobre 2013 Comments (0) Dalla home page

COOPERATIVE-Oasis: lavoro per svantaggiati e non

Ciak, si osa.Con questo nome proiettato nel futuro la cooperativa sociale Oasis – anagramma di “si osa” – ha battezzato il nuovo settore dedicato a cinema e teatro, settore in cui trovano lavoro persone svantaggiate e non.

Attualmente Oasis occupa 51 persone in progetto di inserimento lavorativo e conta 29 soci, collocandosi cosi tra le realta piu importanti per numeri e qualita nel panorama della cooperazione sociale altoatesina.

“Ciak, si osa” offre allestimenti scenografici (falegnameria, decorazioni, montaggi), creazione ambienti e strutture di scenografie, fornitura materiale, noleggio mezzi e attrezzature: Il tutto sotto la supervisione di professionisti del settore formati da scenografi che lavorano con i maggiori registi cinematografici italiani.

Oasis ha gia partecipato a tre film girati in provincia: “Il volto di un’altra” di Pappi Corsicato (2013), “Un boss in salotto” di Luca Miniero (2014) e “La migliore offerta” di Giuseppe Tornatore (2013), vincitore del David di Donatello. Per la partecipazione a quest’ultimo film la cooperativa Oasis e stata nominata per il premio “La pellicola d’Oro 2013” presso Villa Borghese a Roma come migliore casa costruttrice.

Ciak_si_osa_3Mercoledi 23 ottobre nella sede di Bolzano e stato presentato ufficialmente il progetto e inaugurata la sala riunioni che contiene parti di scenografie ed esempi di tecniche di lavorazione proposte dalla cooperativa, compresa la celebre statua attorno alla quale ruota tutta la vicenda del film di Tornatore. Nella stessa occasione sono stati consegnati gli attestati ai partecipanti ai corsi di tecniche scenografiche e di pittura edile frequentati da sei dipendenti Oasis, per un totale di piu di mille ore.

All’inaugurazione ha preso parte l’Assessore provinciale alla cooperazione e innovazione Roberto Bizzo, che ha sottolineato che l’innovazione davvero efficace e quella che riguarda non tanto gli oggetti o le tecnologie, quanto i processi. Oasis e un esempio di questa innovazione, che porta in provincia di Bolzano professionalita a livello nazionale e internazionale.

Federico Pietrobelli, presidente della cooperativa sociale Oasis ha concluso il suo discorso inaugurale con una volonta precisa, in linea con le giuste ambizioni del progetto: “Credo che cio che si e fatto in questi mesi e le conoscenze acquisite negli ultimi due anni ci diano la possibilita di proporci come partner inseriti nel territorio, per le varie case di produzione che decidono di girare i loro film in Alto Adige. Posso affermare che siamo, a pieno titolo, pronti ad affrontare le sfide che ci attendono.”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.