FISCO – Irpef 2011: aliquote e scaglioni

LAVORO – Tabelle Aci 2011: pubblicate le nuove tariffe...

4 gennaio 2011 Comments (0) News

CONSUMI – Prezzi: a dicembre inflazione in aumento all’1,9%

Secondo i dati diffusi dall’Istat l’indice dei prezzi al consumo si attesta all’1,9% rispetto all’1,7% del mese precedente su base tendenziale. L’aumento su base mensile e stato dello 0,4%. mentre il tasso di inflazione medio annuo nel 2010 e stato pari all’1,5%, quasi raddoppiato rispetto a quello del 2009 (0,8%).

Nell’area euro a dicembre, secondo i dati diffusi da Eurostat  l’inflazione su base tendenziale si e portata al 2,2%, ai massimi dal novembre 2008: il dato di dicembre conferma il trend di aumento dell’inflazione che ad agosto era all’1,6%.

Per quanto riguarda l’Italia, l’aumento dell’inflazione e dovuta soprattutto al forte aumento dei prezzi dei beni energetici non regolamentati, in particolare i carburanti. A dicembre i prezzi della benzina sono saliti del 9,8% (6,1% a novembre) su base annua e del 2,5% su base mensile. I prezzi del gasolio per auto sono cresciuti del 14,5% (+10% a novembre) in termini tendenziali e del 3% sul piano congiunturale. Per quanto riguarda il Gpl l’indice ha registrato un rialzo del 21,3% (+20,2% a novembre) su base annua e del 6,5% su base mensile. Quanto al gasolio da riscaldamento, a dicembre segna un aumento del 14,3% (+10,2% in termini tendenziali e del 3,2% sul piano congiunturale).Gli aumenti congiunturali piu significativi dell’indice per l’intera collettivita si sono verificati per i capitoli Trasporti (+1,4%), Comunicazioni (+0,6%) e Ricreazione, spettacoli e cultura (+0,5%); variazioni nulle si sono registrate nei capitoli Bevande alcoliche e tabacchi e Servizi sanitari e spese per la salute. Variazioni congiunturali negative si sono verificate nei capitoli Servizi ricettivi e di ristorazione (-0,3%) e Istruzione (-0,1%). Gli incrementi tendenziali piu elevati si sono registrati nei capitoli Trasporti (+4,2%), Abitazione, acqua, elettricita e combustibili (+3,5%) e Altri beni e servizi (+3,2%). Una variazione tendenziale negativa si e verificata nel capitolo Comunicazioni (-0,6%).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.