WELFARE – Agricoltura: contrasto a lavoro illegale e irregolare

REGIONI – Sardegna: a breve elenco imprese sostenitrici dei...

12 gennaio 2010 Comments (0) News

CONSUMI – Federconsumatori: minor potere di acquisto, meno spese

Si spende meno, perche c’e meno potere d’acquisto. Lo ha confermato uno studio dell’Osservatorio nazionale di Federconsumatori che ha effettuato una elaborazione sulla variazione dei consumi nel 2009 dalla quale emergono i settori maggiormente colpiti, cioe quello dell’abbigliamento e delle calzature (-5,48% per una famiglia media), delle automobili e dei beni e servizi correlati (-3,79%) e dell’arredamento (-6,66%).
Ma non si salvano il settore alimentare, che registra una diminuzione (-1,51% che arriva a -5,40% per una famiglia colpita direttamente da cassa integrazione) e il comparto dell’elettronica di consumo, un settore da sempre in aumento che per la prima volta, si trova in difficolta.

Dallo studio emerge che la riduzione del potere di acquisto nei nuclei familiari colpiti da cassa integrazione porta ad intaccare anche la spesa in settori quali quello della salute e dei tabacchi. Insomma un netto peggioramento delle condizioni e della qualita della vita delle famiglie.

“E’ indispensabile – hanno affermato Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti di Federconsumatori e Adusbef – avviare delle manovre di sostegno, soprattutto per quanto riguarda le famiglie a reddito fisso e quelle meno abbienti. Si tratta di una misura fondamentale, che non ci stancheremo di rivendicare, anche dal momento che non ne troviamo traccia nelle proposte presentate finora dal Governo”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.