SOSTENIBILITA’-Aziende “bike-friendly”? Da oggi con CIAB si può....

MADE IN ITALY-Italian saunding: consorzio Parmigiano Reggiano, danno per...

11 dicembre 2015 Comments Off on COMUNICAZIONE-Come si evolve: Casadei, i messaggi promozionali dovranno offrire valore perché il pubblico ci interagisca Approfondimenti

COMUNICAZIONE-Come si evolve: Casadei, i messaggi promozionali dovranno offrire valore perché il pubblico ci interagisca

Si è da poco concluso IAB FORUM 2015, il più grande evento italiano dedicato al mondo della comunicazione digitale.

Casadei allo IAB Forum

Casadei allo IAB Forum

Abbiamo chiesto un commento a Luca Casadei, fondatore e CEO di Web Stars Channel, la più grande società di consulenza per aziende e brand che desiderano collaborare con i nuovi talenti del web.

  1. Qualche giorno fa ha presentato – insieme ad alcuni dei più famosi web creator italiani del momento, Favij e Federico Clapis – il caso di studio Game Therapy, un vero e proprio progetto multimediale di comunicazione in grado di mostrare la forza della rete. Un mondo, quello dei talenti della rete, recentemente oggetto di grande attenzione per le prospettive future della comunicazione. Lo può spiegare ai lettori di IM?
Webstars-Magazine

Webstars-Magazine

Il fenomeno delle web star esiste ormai da qualche anno ma solo recentemente i brand hanno iniziato ad avvicinarcisi, seppur prudentemente. Infatti, hanno capito che la collaborazione con i creatori di contenuto della rete è l’unico modo per parlare a un pubblico (i consumatori di oggi e di domani) che si informa, si intrattiene e comunica in un modo totalmente diverso da quello del passato.

Ancora oggi molte aziende faticano a rendersi conto che oggi, il miglior comunicatore del loro prodotto è probabilmente lo youtuber che fa video dalla sua cameretta: spontaneo, naturale e vero.

Web Stars Channel aiuta le aziende in questa transizione, offrendo consulenza affinché la comunicazione sia tarata sul pubblico di riferimento nel rispetto della personalità e del linguaggio del creator che veicola il messaggio.

 

  1. Da manager qual è ha intuito che il web avrebbe soppiantato la televisione e al tempo stesso avrebbe modificato la comunicazione. Come è giunto a questa conclusione? Da quali segnali è partito?

A un certo punto della mia carriera mi sono reso conto di due cose: da una parte, volevo lavorare con persone piene di entusiasmo, pronte a mettersi in gioco e soprattutto disponibili a ricevere consigli. I talenti del web, soprattutto quando non sono ancora conosciuti, sono proprio così. La seconda illuminazione è arrivata un po’ per caso, forse alimentata dall’osservazione di mia figlia teenager: i giovani di oggi impazziscono per FaviJ – che il pubblico adulto probabilmente non conosce – e non si riconoscono quasi più nei nuovi volti della televisione. Questa è stata la dimostrazione che ormai le regole del gioco stanno cambiando, la fonte principale di intrattenimento è online. Il futuro è nella comunicazione via internet e bisogna iniziare subito a impararne le regole.

 

  1. Il “pubblico” di Web Stars Channel ammonta a circa 30 milioni persone: una grande responsabilità. Come la gestite sia per i contenuti, sia per la privacy?
Locandina

Locandina

Oggi, collaboriamo con oltre 100 artisti scoperti in rete avendo sempre in mente parole chiave quali divertimento, correttezza e genuinità. Questo significa che vogliamo nella nostra squadra persone vere capaci di comunicare messaggi positivi e di promuovere prodotti e servizi etici.

Non a caso, sulla scia del tema del film Game Therapy, abbiamo lanciato l’iniziativa #lifetherapyday: 1 giorno senza tecnologia, per ricordarsi che le emozioni vanno vissute soprattutto nella vita reale, meglio senza tecnologiche distrazioni. Inoltre, in caso di minori sotto contratto con noi, incontriamo prima i genitori, stabilendo con loro i tempi,  le modalità di pagamento e di coinvolgimento dei figli nell’attività sul web.

Il traguardo scolastico, resta comunque la cosa più importante.

 

  1. Ormai siamo sempre più interconnessi: come si evolverà il modo di gestire la comunicazione?

Siamo sempre più on the move e ci informiamo e divertiamo quasi esclusivamente on demand. In queste due parole chiave si nasconde una rivoluzione in corso e senza precedenti: i contenuti delle aziende dovranno essere sempre più emozionali e accattivanti perché non saremo più forzati a recepirli, ad esempio con la pubblicità in tv o sfogliando le pagine di un giornale. I messaggi promozionali non potranno nemmeno più essere solo autoreferenziali, dovranno offrire del valore, affinché il pubblico sia disposto a interagirci. Esistono due facce di questa medaglia, un rischio ma anche una potenzialità: se è vero che online è possibile bloccare qualsiasi contenuto – pensiamo ai video preroll di youtube – è soprattutto vero che, di contro, è possibile cercare e fruire qualsiasi tipo di contenuto.

  1. Quali sono i suoi progetti futuri?

La crescita esponenziale di questi ultimi due anni ci ha portati ad essere costantemente sotto i riflettori, l’obiettivo del 2016 è valorizzare ancora di più i nostri talenti ed essere meno esposti. I protagonisti sono loro.

Comments are closed.